/ Cronaca

Cronaca | 16 gennaio 2022, 11:17

Bimba morta in via Milano, resta in carcere il compagno della mamma

Cambia però l'ipotesi di reato: ora il 32enne è accusato di omicidio colposo

Bimba morta in via Milano, resta in carcere il compagno della mamma

Resta in carcere Azhar Mohssine, il 32enne fermato dalla polizia per la morte di Fatima, la bambina di 3 anni precipitata dal quarto piano di un edificio di via Milano, nel centro di Torino.

Il gip Agostino Pasquariello ha convalido il fermo dell’uomo, recluso nel carcere "Lorusso e Cutugno", che ieri ha confessato come la piccola gli sia scivolata dalle mani durante un gioco in balcone, riformulando però l’ipotesi di reato: non più omicidio volontario con dolo eventuale ma omicidio colposo. È stata quindi accolta la richiesta dell’avvocato difensore Alessandro Sena.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium