/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 25 gennaio 2022, 15:40

Tunnel sotto piazza Baldissera e rotonda Maroncelli, Lo Russo: "Li voglio". Ztl sospesa fino al 31 marzo

Novità per ridurre inquinamento atmosferico. Il sindaco: "Azioni su edifici vetusti e sistemi di riscaldamento non più adeguati"

piazza baldissera - foto di archivio

Tunnel sotto piazza Baldissera e rotonda Maroncelli, Lo Russo: "Li voglio"

Mandato in pensione dall'amministrazione Appendino tra pesanti polemiche della Circoscrizione 7, e soprattutto dei cittadini imbottigliati per ore nel traffico, con la nuova giunta torna in auge la proposta del tunnel sotto piazza Baldissera. A lanciarla è lo stesso Stefano Lo Russo, che a margine degli Eurovision Song Contest, è stato decisamente netto: "Il sindaco vuole i sottopassi sotto piazza Baldissera e rotonda Maroncelli". 

Lo Russo chiede a Roma i soldi per i tunnel di piazza Baldissera e rotonda Maroncelli

E per realizzare l'infrastruttura il primo cittadino sa che servono ingenti finanziamenti nazionali. Per questo ieri ha già parlato delle due infrastrutture con il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini a Roma, durante il confronto sulla mobilità torinese. "Ho ribadito - spiega - l’assoluta priorità della realizzazione del sottopasso viabilistico di piazza Baldissera lungo l’asse della Spina sul modello di quello esistente in piazza Statuto per il quale chiederemo apposito finanziamento ministeriale. Stessa priorità diamo al sottopasso in corrispondenza della rotonda Maroncelli in zona sud”. 

Primo step per piazza Baldissera prolungamento della linea 12

Ed il primo step sul tunnel che collegherà corso Principe Oddone con corso Venezia è il finanziamento per oltre 221 milioni del prolungamento della linea tranviaria 12 all’Allianz Stadium.

Ztl sospesa fino al 31 marzo 

Ma non è l'unica novità sul fronte della mobilità: la Ztl resta infatti sospesa "fino alla fine emergenza pandemica". Tradotto le telecamere per accedere al centro cittadino rimarranno spente almeno fino al 31 marzo 2022. "Questo - ha spiegato Lo Russo - mi sembra doveroso, anche perché è complicato il tema della gestione della città in questa fase storica". La nuova amministrazione, come ha chiarito il sindaco, sta lavorando per dare una "risposta strutturale, non ideologica ed episodica" al tema dell'inquinamento atmosferico. 

"A Torino lavoriamo per neutralità emissioni" 

Su questo fronte nelle prossime settimane si annunciano novità. "Vogliamo mettere in campo una serie di azioni per raggiungere la neutralità di emissioni, che è l'obiettivo della Comunità Europea da qui al 2050. Vogliamo dare il nostro contributo non solo per lo smog da traffico, ma anche per l'inquinamento che riguarda edifici vetusti e sistemi di riscaldamento non più adeguati. È un'azione complessiva che deve essere non ideologica ed episodica, ma strutturale" ha concluso il sindaco di Torino.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium