/ Politica

Politica | 21 maggio 2022, 12:45

Furia-Mazzù (Pd) attaccano: "Ma Fratelli d'Italia è contro Putin oppure no?"

"Da una parte Meloni è atlantista, ha votato a favore dell’invio di armi in Ucraina contro l’invasione russa ed è favorevole all’aumento dei fondi per la NATO. Dall’altra l’assessore Marrone, esponente di spicco di Fratelli d’Italia in Piemonte, rappresenta le posizioni dei dissidenti anti ucraini del Donbass ed è putiniano convinto"

bandiera pd

Furia-Mazzù (Pd) attaccano: "Ma Fratelli d'Italia è contro Putin oppure no?"

"Fratelli d’Italia viene talvolta considerata come un partito dalle idee molto di parte ma tutto sommato coerente. Eppure ciò non risponde a verità. Basti pensare alla posizione del partito di Giorgia Meloni sull’Ucraina", attaccano Paolo Furia, segretario regionale Pd Piemonte, e Marcello Mazzu, segretario metropolitano.

"Da una parte Meloni è atlantista, ha votato a favore dell’invio di armi in Ucraina contro l’invasione russa ed è favorevole all’aumento dei fondi per la NATO. Dall’altra l’assessore Marrone, esponente di spicco di Fratelli d’Italia in Piemonte, rappresenta le posizioni dei dissidenti anti ucraini del Donbass ed è putiniano convinto. Si aggiunge ultimamente il giovane Amedeo Avondet, spesso ospite di Rete4, uno degli organizzatori della manifestazione pro-Russia andata in scena a Torino lo scorso 13 maggio. Il 14 maggio Avondet è approdato sul canale tv Izvestia, dove ha parlato del nazismo ucraino, della diffusione della russofobia in Italia e di come il governo Draghi abbia dato ordine di non proteggere i manifestanti pro-Putin scesi in piazza a Torino".

"Non si comprende se Avondet sia o meno ancora militante di Fratelli d’Italia, anche se sono disponibili liberamente sui social immagini ancora recenti (fino a febbraio) del soggetto ritratto con la bandiera di Fratelli d’Italia. Se Meloni fosse coerente le converrebbe prendere ufficialmente le distanze da questo giovane attivista del fronte putiniano in Italia, ma poi le toccherebbe pure verificare la posizione dell’Assessore Marrone".

"Forse bisognerebbe capire una volta per tutte cosa pensa il partito della Meloni del Putinismo e del nazionalismo conservatore che Putin incarna e rappresenta. Non basta enucleare una posizione atlantista: occorre anche chiedere ai quadri che si ha in giro per il territorio di allinearsi alla posizione. Soprattutto se ci si vanta di essere un partito coerente”, concludono i due esponenti del Pd.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium