Eventi | 23 maggio 2022, 18:05

A Sordevolo, in provincia di Biella, i bambini alla Passione con il biglietto donato dalla Fondazione CRB

L'appuntamento è il 20 settembre alle 10

A Sordevolo, in provincia di Biella, i bambini alla Passione con il biglietto donato dalla Fondazione CRB

Come da tradizione ormai consolidata la Passione di Sordevolo, anche nel 2022, metterà in scena due rappresentazioni dove i protagonisti saranno i bambini che interpreteranno lo stesso testo con le stesse coreografie della Passione recitata dagli adulti.

Una delle due recite è prevista per martedì 20 settembre alle ore 10,00 ed è dedicata ad un pubblico di ragazzi e ragazze delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, al fine di incentivare i bambini delle scuole a cogliere l’opportunità che viene offerta di assistere allo spettacolo, fa loro un dono finanziando l’iniziativa con un contributo che coprirà una consistente parte dei biglietti.

“La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella è felice di contribuire alla conoscenza della Passione di Sordevolo da parte dei giovani biellesi – commenta il Presidente Franco Ferraris –  una tradizione che è anche un grande evento culturale. Grazie a progetti come questo il territorio può crescere e farsi conoscere nel mondo”.

Il presidente dell’Associazione Teatro Popolare di Sordevolo, Stefano Rubin Pedrazzo, esprime il proprio pensiero di apprezzamento: “Come sempre la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella dimostra grande sensibilità nei confronti della crescita del proprio territorio nei suoi molteplici aspetti. Con questo contributo regala la possibilità agli alunni di arricchire il proprio bagaglio formativo e di imparare ad apprezzare i valori delle tradizioni e del patrimonio culturale e storico della propria terra”.

Per maggiori informazione su La Passione https://www.passionedisordevolo.com/

C.S.

Leggi tutte le notizie di E POE...SIA! ›

Johanna Finocchiaro

Buongiorno, Good morning, Bonjour, Buenos Días, Namasté!
Sono Johanna. Classe 1990, nata a Torino, impiegata, appassionata di lingue straniere e poetessa. Già, poetessa.
Scrivo sin dalla tenera età (mi sono innamorata della poesia dal primo incontro, alle elementari) e leggo, leggo tanto, sempre e ovunque. La mia massima fonte d'ispirazione è l'arte: mi conquista la sua immediatezza, la forza comunicativa, la varietà di forme e concetti espressi, la chiarezza.
Viaggiando, ho compreso quanto il mondo sia dinamico. Mi ci sono adattata, pian piano, stravolgendo piani e idee. Oggi lavoro per un importante istituto bancario ma continuo a essere curiosa. E gioiosa. Faccio parte della corrente letteraria dei Poeti Emozionali e ho, all'attivo, la pubblicazione di tre libri: una silloge corale, un e-book e l'ultimo arrivato, “Clic” (L’Erudita Editore).

E POE...SIA!
Questa rubrica nasce sotto una buona stella o così mi piace pensare; si propone, con determinazione, di avvicinare il lettore a un genere letterario incompreso ma testardo: la poesia.
Perché no!? Perché non recuperarla dal cassetto, vestirla con abiti nuovi, freschi, darle una possibilità? La possibilità di emozionarci, semplicemente questo: riflettere, sentire qualcosa, qualsiasi cosa, con e grazie a Lei.
Allontaniamoci dall'impostazione scolastica e dall'analisi del testo, lasciando spazio, invece, all'analisi del SENSO. Senso che sta per ragione e sensazione insieme. Impariamo a cercare la curiosità, prima delle domande. Accendiamo il pensiero. Che dite, ci lanciamo nel viaggio? Al paracadute provvedo io! 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium