Eventi | 23 maggio 2022, 16:22

Masters of Magic World Tour 2022 torna “live” per una Torino ancora capitale di Magia

Per la prima volta un festival diffuso: dal Mastio della Cittadella alla Reggia di Venaria, attesi oltre 1.500 prestigiatori da tutto il mondo

Masters of Magic World Tour 2022 torna “live” per una Torino ancora capitale di Magia

Vanni De Luca, Luca Bono, Raul Cremona, Francesco Fontanelli, Richard Wiseman, Ernesto Planas. Sono solo alcuni degli ospiti del Master of Magic World Tour 2022 che si svolgerà di nuovo dal vivo a Torino dal 26 al 29 maggio.

Oltre una settimana di eventi e oltre 1500 prestigiatori da 30 nazioni da tutto il mondo

Tre i luoghi di questo festival che torna in presenza per la sua decima edizione e che cambia pelle, diventa diffuso: dal 26 al 29 maggio sarà al Mastio della Cittadella per una Convention in cui maghi e prestigiatori da tutto il mondo si racconteranno attraverso i loro trucchi di cui sveleranno i segreti; nello stesso weekend sarà al Teatro Alfieri per il Gran Galà Show; infine, si prosegue per una settimana alla  dal 2 al 5 giugno con close-up, corner magici e performance di street magic ai Giardini della Reggia di Venaria.

Una maratona di spettacolo da oltre 100 ore consecutive dal vivo che l’ultimo anno in cui era in presenza aveva generato quasi due milioni di euro di ricadute sulla città di Torino, come ha confermato Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino, ma anche “Un viaggio per raccontare emozioni” come ama definirla il direttore artistico Walter Rolfo.

Per info: www.mastersofmagic.tv

 

Chiara Gallo

Leggi tutte le notizie di E POE...SIA! ›

Johanna Finocchiaro

Buongiorno, Good morning, Bonjour, Buenos Días, Namasté!
Sono Johanna. Classe 1990, nata a Torino, impiegata, appassionata di lingue straniere e poetessa. Già, poetessa.
Scrivo sin dalla tenera età (mi sono innamorata della poesia dal primo incontro, alle elementari) e leggo, leggo tanto, sempre e ovunque. La mia massima fonte d'ispirazione è l'arte: mi conquista la sua immediatezza, la forza comunicativa, la varietà di forme e concetti espressi, la chiarezza.
Viaggiando, ho compreso quanto il mondo sia dinamico. Mi ci sono adattata, pian piano, stravolgendo piani e idee. Oggi lavoro per un importante istituto bancario ma continuo a essere curiosa. E gioiosa. Faccio parte della corrente letteraria dei Poeti Emozionali e ho, all'attivo, la pubblicazione di tre libri: una silloge corale, un e-book e l'ultimo arrivato, “Clic” (L’Erudita Editore).

E POE...SIA!
Questa rubrica nasce sotto una buona stella o così mi piace pensare; si propone, con determinazione, di avvicinare il lettore a un genere letterario incompreso ma testardo: la poesia.
Perché no!? Perché non recuperarla dal cassetto, vestirla con abiti nuovi, freschi, darle una possibilità? La possibilità di emozionarci, semplicemente questo: riflettere, sentire qualcosa, qualsiasi cosa, con e grazie a Lei.
Allontaniamoci dall'impostazione scolastica e dall'analisi del testo, lasciando spazio, invece, all'analisi del SENSO. Senso che sta per ragione e sensazione insieme. Impariamo a cercare la curiosità, prima delle domande. Accendiamo il pensiero. Che dite, ci lanciamo nel viaggio? Al paracadute provvedo io! 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium