/ Politica

Politica | 06 giugno 2022, 13:53

Rebus lavoro e sicurezza, Lo Russo: "Usiamo i fondi Pnrr e vigiliamo sulle tutele"

Il sindaco ospite dell'incontro Cgil al Parco Peccei, nel cuore di Barriera di Milano: "Anagrafe, bus, rifiuti e taglio dell'erba come termometro della qualità della vita"

Rebus lavoro e sicurezza, Lo Russo: "Usiamo i fondi Pnrr e vigiliamo sulle tutele"

Politiche inclusive, risorse del PNRR e tutela del tessuto industria. Anche il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, ha preso parte all'incontro della CGIL organizzato al Parco Peccei, nel cuore di Barriera di Milano. Proprio il quartiere che in questi giorni fa parlare di sé per disordini e polemiche sulla sicurezza.

Risorse europee e strategie di Stellantis

A porre le due questioni cardine, per il territorio, è la segretaria della Camera del Lavoro CGIL, Enrica Valfré. "Come si possono utilizzare le risorse del PNRR per ridurre le disuguaglianze e creare lavoro di qualità, per dare occasione di riscatto? - si chiede. E aggiunge -: intanto le scelte di Stellantis impatteranno fortemente sulla città e sul suo tessuto produttivo industriale: come si potrà mantenere questa industria e questa competenza sul territorio?".

Lottare contro gli effetti di una forbice che si allarga

"La forbice si sta ampliando, soprattutto tra chi ha la possibilità di accedere a determinate opportunità e chi no. Con il Covid il trend che già esiste da decenni si è ulteriormente evidenziato e se come amministrazione non possiamo promettere di annullare il disagio, dobbiamo lavorare per limitarne gli effetti", dice Lo Russo.

Rifiuti, bus, anagrafi e taglio dell'erba: ecco i termometri

"Bisogna riprendere in mano gli investimenti sociali, per il vivere urbano, contro la solitudine e la povertà di relazioni. Ma anche per i servizi pubblici dobbiamo impegnarci di più: tagliare l'erba, avere l'anagrafe funzionante, avere i bus che passano e raccogliere i rifiuti. Sono il termometro della qualità della vita in una città".

Lavoro, garanzie e tutele negli appalti

E sul lavoro, "deve essere di qualità, giustamente retribuito e sicuro - prosegue Lo Russo -. Non sono il ministro del Lavoro, ma possiamo fare attenzione quando attribuiamo gli appalti, accendendo i fari sulle tutele e sulle garanzie per i lavoratori".

"Mi inquieta vedere che certe sensibili altrove non ci sono perché siamo già entrati in una campagna elettorale permanente. Servono sicurezze e interlocutori", conclude.

Landini: "Investire i fondi europei anche nelle strutture pubbliche"

"Siamo di fronte a un passaggio delicato, con una potenzialità che non è detto che ritorni - commenta Maurizio Landini, segretario generale di CGIL -. Non possiamo rischiare di perdere questi fondi europei, ma servono progetti e piani. A volte però ci sono difficoltà a farlo come conseguenza dei tagli al personale e alle competenze degli anni passati. Il Pnrr deve rilanciare investimento anche all'interno delle strutture pubbliche".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium