/ Eventi

Eventi | 01 luglio 2022, 11:53

Si torna in arena a Prarostino: domani il ‘Palio del Pappagallo’

Si sfideranno i borghi di Prustin d’Amount e Prustin d’Aval. Verrà anche premiato il miglior balestriere

(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Prarostino torna medievale per una notte: domani la 46a edizione del ‘Palio del Pappagallo’, la gara di tiro alla Balestra Antica da Banco, all’Arena dei Balestrieri di Roccapiatta in via Grigli 4.

Il ‘Palio dei Borghi’ di Prarostino, detto anche ‘Palio del Pappagallo’ per via del trofeo consegnato ai vincitori, nasce nel 1976 con il gruppo folcloristico della Compagnia di Balestrieri di Roccapiatta, che rievoca l’antica tradizione difensiva dei balestrieri di Prarostino dei territori pinerolesi e dei Principi d’Acaja. Dal 1987 la Compagnia fa parte della Lega Italiana di Tiro alla Balestra Antica, che unisce tredici Compagnie da tutta Italia e organizza dall’85 il campionato nazionale di balestra antica, vinto tre volte da Prarostino. “Siamo orgogliosi di essere una delle associazioni più longeve del territorio e di essere riusciti a riprendere la nostra passione anche dopo i problemi causati dalla pandemia, e speriamo di poter mantenere viva questa tradizione ancora a lungo” dichiara Flavio Rivoiro, presidente della Compagnia.

Il Palio di domani, sabato 2 luglio, vedrà due competizioni: quella a squadre, dove si sfideranno i borghi di Prustin d’Amount – San Bartolomeo, Collaretto e Roccapiatta – contro quelli di Prustin d’Aval, ovvero Gay, Rocco e Cardonatti, e la competizione individuale per premiare il miglior balestriere. La balestra usata nelle gare è una fedele riproduzione delle armi da posta del 14°-16° secolo, ricostruita artigianalmente da alcuni dei balestrieri. È composta da un teniere in legno massiccio scolpito, al quale è applicato un arco d’acciaio, con corda ed accessori di mira rigorosamente attinenti all’epoca. Le pesanti frecce in legno e acciaio, dette ‘verrette’, vengono scagliate sui bersagli, diversi per le due competizioni: un quadrello da 35 cm di diametro con punteggi crescenti dall’esterno all’interno, con il punteggio massimo ottenibile sul cerchio centrale dal diametro di 3cm, per la gara a squadre, e il ‘tasso’, bersaglio a tronco di cono sporgente per la competizione individuale. La distanza dai bersagli è di 36 metri e la gara si svolge in notturna: infatti, la competizione avrà inizio alle 22.

Prima del palio vero e proprio, a partire dalle 19 sarà possibile gustare ‘panini medievali’ e il ‘Gofri del Balestriere’. Alle 21,30 il gruppo storico dei Balestrieri di Roccapiatta sfilerà nel corteo medievale, dove si esibirà il gruppo di sbandieratori e tamburini, partendo dalla piazza della Libertà con l’arrivo all’Arena.

Rosa Mosso

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium