Eventi | 01 luglio 2022, 15:15

Inaugurato stamattina BosTer 2022, legno e agricoltura di montagna protagonisti a Oulx

La Fiera in programma fino alle ore 18 di domenica 3 luglio presso la pineta di Beaulard

Inaugurato stamattina BosTer 2022, legno e agricoltura di montagna protagonisti a Oulx

Ha preso il via oggi, venerdì 1° luglio, l'undicesima edizione biennale della Fiera Internazionale BosTer Nord-Ovest 2022, il più grande evento dinamico sulle filiere bosco-legno, l’agricoltura di montagna e la manutenzione del territorio.

Da venerdì 1 a domenica 3 luglio, presso la pineta di Beaulard, frazione di Oulx, si sta tenendo l'unica manifestazione in Italia totalmente all'aperto, rivolta alla valorizzazione delle filiere bosco-legno, alla gestione del territorio, alla green economy e all'agricoltura di montagna. Il tutto in un'area espositiva all'aperto di circa 40.000 metri quadri.

LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE CON LE ISTITUZIONI E IL TERRITORIO PIEMONTESE

L'inaugurazione è avvenuta venerdì 1 luglio 2022 con il taglio di nastro, con la CERIMONIA UFFICIALE alle 12.30, alla presenza del vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso, del sindaco del Comune di Oulx, Andrea Terzolo, del vicesindaco della Città Metropolitana di Torino, Jacopo Suppo, dell’onorevole Daniela Ruffino, del presidente dell’Uncem nazionale, Marco Bussone e di Gianluigi Pirrera, direttore ed organizzatore della Fiera Boster. Alla cerimonia di apertura partecipano anche i sindaci della Val di Susa e dei Comuni francesi confinanti, oltre ai presidenti delle Unioni Montane e dei Comuni del territorio. Prima del taglio del nastro si è tenuto, dalle ore 9, il convegno organizzato dall'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Piemonte e Valle d'Aosta e dall'Ordine degli Architetti di Torino “Uso del legno locale”, mentre al pomeriggio il convegno nazionale Confagricultura “FOCUS SULLA STRATEGIA FORESTALE NAZIONALE E RUOLO ED OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE FORESTALI”.

EVENTI LIVE: I MIGLIORI BOSCAIOLI DA TUTTA ITALIA SI SFIDANO NELLA TRIATHLON DEL BOSCAIOLO

Durante la tre giorni della Fiera è possibile, inoltre, imbattersi in numerosi eventi all'aperto, tra cui il  TRIATHLON DEL BOSCAIOLO (sabato 2 e domenica 3 luglio dalle 9 alle 18) con i migliori taglialegna di tutta Italia che si esibiranno in pineta, in gare spettacolari dal vivo.  

IL RADUNO DELLE FIAT PANDA 4 X 4 CON LE PROVE SU PISTA ATTREZZATA 

Sabato 2 e domenica 3 luglio 2022 la Fiera Boster di Oulx ospita il raduno delle Fiat Panda 4x4. L’auto, diventata un vero e proprio mito negli anni, è 𝗹'𝗮𝗻𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗱𝗶 𝗰𝗼𝗻𝗴𝗶𝘂𝗻𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝘁𝗿𝗮 𝗰𝗵𝗶 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮 𝗶𝗻 𝗺𝗼𝗻𝘁𝗮𝗴𝗻𝗮 𝗲 𝗰𝗵𝗶, 𝗹𝗮 𝗺𝗼𝗻𝘁𝗮𝗴𝗻𝗮, la vive quotidianamente. Durante il weekend è possibile salire a bordo del veicolo per fare un giro nei dintorni, oppure provarla nella pista attrezzata nella pineta di Beaulard. Orari del raduno e dei test drive sulla pista, con breve corso di introduzione al fuoristrada: sabato 2 luglio dalle 10 alle 16 e domenica 3 luglio dalle 9.30 alle 17. 

COME SI TRASFORMA IL LEGNO IN ENERGIA? IN FIERA LE VISITE GUIDATE GRATUITE SU GREEN ECONOMY, AMBIENTE E FORESTE

Da venerdì 1° luglio a domenica 3 luglio in Fiera si può partecipare a numerosi incontri, dibattiti e dimostrazioni, oltre alle visite guidate agli impianti in container. Per imparare a conoscere i segreti del bosco e della green economy forestale, assistendo alle lavorazioni in diretta, tutti i giorni si tengono le visite guidate con partenza all’ingresso della fiera. Orari visite guidate gratuite: alle ore 10 / ore 12 - ore 14 / ore 16.  Dall’economia forestale all’agricoltura di montagna passando dalla gestione dei pascoli, ai lavori nei boschi, al design e all’artigianato. Ogni giorno ci sono tantissimi  eventi aperti a tutti, dedicati al mondo della montagna e forestale con numerosi ospiti ed appassionati: dal mattino fino alla sera, per un’informazione continua e puntuale. 

LA MONTAGNA AL CENTRO: LA COMUNICAZIONE FORESTALE E LA VIA DEL BOSCO 

Durante la Fiera Boster si parla anche di come va comunicata ai non addetti ai lavori il mondo della montagna e quello forestale. Venerdì 2 luglio dalle ore 14 si terrà l'incontro promosso dalla Regione Piemonte “ LA COMUNICAZIONE FORESTALE E PROIEZIONE DEL FILM “LA VIA DEL BOSCO”, a seguire il dibattito verterà su “LA COPERTURA FORESTALE E GLI ALBERI MONUMENTALI” con l'Ipla spa.

IN PIEMONTE 250 ALBERI MONUMENTALI: LA POSA DEL PRIMO PANNELLO CON BOSTER

Gli alberi monumentali sono un bene comune da tutelare per il loro valore naturalistico, paesaggistico e storico-culturale. In Piemonte ci sono circa 250 esemplari, Nel corso del 2022 la Regione Piemonte, con il supporto dell'IPLA spa, ha curato la realizzazione dei pannelli descrittivi degli alberi censiti. La posa dei pannelli sul territorio piemontese sarà realizzata dalle squadre degli operai forestali regionali a partire da luglio 2022, cominciando dalle località montane (con molti esemplari situati a quota superiore ai 2000 metri) per concludersi in autunno nelle altre zone. La posa del primo cartello in Piemonte sarà effettuata ad Oulx per il Tiglio sito in località Villaretto, proprio durante la Fiera Boster sabato 2 luglio (alle ore 10).

FIERA BOSTER OULX: INFO SU ORARI E BIGLIETTI

Orari: da venerdì a domenica, orario 9 – 18. L'ingresso può essere effettuato all'orario desiderato durante tutta la giornata.

 

comunicato stampa

Leggi tutte le notizie di I RACCONTI DEL VENTO ›

Grazia Dosio

Ciao, sono Grazia, e le mie passioni sono camminare e raccontare.
Sono cresciuta a Vaie, in Valsusa, dove l’acqua è cristallina e sa di cielo, e perfino l’ombra, attraverso le fronde dei castagni, ha mille colori.
Quando ero piccola, i miei genitori e i miei nonni mi hanno insegnato a guardare e ad ascoltare, a godermi lo stupore della neve che si scioglie per lasciar comparire le primule, le fragole del bosco, le salamandre timide, i funghi e l’estate, le foglie che s’indorano, la brina leggera, la neve che torna...
Non lo sapevo, ma i racconti ascoltati germogliavano per essere raccontati ancora, e la laurea in Biologia mi ha regalato nuove chiavi per decifrare tutto quello che si muove intorno ai miei passi: le erbe, i boschi, gli animali…e le leggende.
La montagna, così vicina, è uno scrigno di storie, di case che avevano nomi, di sentieri che erano strade di umanità e di conoscenza: un passo dopo l’altro è sempre più forte la curiosità di sapere cosa sentivano, cosa cercavano, cosa fuggivano e in cosa credevano coloro che avevano costruito quelle mulattiere consumate.
Un passo dopo l’altro, mi sono accorta che voglio raccontare.
Ora ho 53 anni e un’abilitazione da guida naturalistica; vivo coi miei figli che cercano le loro strade, le loro cime da conquistare e i loro frutti da attendere e assaporare. Le nostre scoperte si intrecciano, la nostra casa ogni giorno è punto fermo e bivacco, ogni giorno è la nostra ricchezza.

I racconti del vento
La voce del vento, per noi valsusini, è la più familiare, suona in modo diverso attraverso il bosco o tra le vie strette del paese, si gonfia frusciando tra le foglie o cigola coi tronchi spogliati dall’autunno.
Fuori dalle strade trafficate, bastano pochi passi per scoprire le meraviglie infinitamente vicine, quelle che non avevamo mai guardato davvero, le storie che non conoscevamo, o che non ricordavamo più.
Bastano pochi passi per lasciarci alle spalle la noia e riscoprire quel qualcosa che da bambini ci faceva partire incuranti dei rovi e del fango, perché l’avventura era nei boschi dietro casa e nelle stelle cadenti, e la libertà era nella voce del vento...

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium