Cultura e spettacoli | 15 agosto 2022, 18:29

A Ferragosto, "boom" di visitatori nei luoghi della cultura: estate di nuovo da record dopo la pandemia

Museo Egizio, Reggia di Venaria e Mauto raddoppiano i numeri rispetto al 2021. Il Museo del Cinema si riempie di stranieri

A Ferragosto, "boom" di visitatori nei luoghi della cultura: estate di nuovo da record dopo la pandemia

Boom di ingressi nei luoghi della cultura torinesi nel weekend di Ferragosto. 

Musei Reali

Sono stati 3923 gli ingressi registrati ai Musei Reali di Torino. Nello specifico sabato 13 agosto 1335, domenica 14 agosto 1608, lunedì 15 agosto fino alle ore 13: 980.

Gam, Mao e Palazzo Madama 
Sono 11.467 le persone che hanno visitato
 la GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, il MAO Museo d’Arte Orientale e Palazzo Madama - Museo Civico d’Arte Antica.

In particolare, 2.541 persone hanno visitato la GAM, 3.129 il MAO e 5.797 Palazzo Madama.

Il picco di ingressi si è registrato il giorno di Ferragosto, giornata di apertura straordinaria con tariffa speciale a 1 euro per le mostre e collezioni. 

Lunedì 15 agosto i visitatori della GAM sono stati 1.582, in 2.549 hanno visitato il MAO e 3.518 persone sono entrate a Palazzo Madama, per un totale di 7.649 ingressi, con una crescita percentuale del 163% rispetto al 15 agosto del 2021.

 

Museo Egizio 

Sono più che raddoppiati gli ingressi al Museo Egizio nel fine settimana di Ferragosto 2022, rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso. Da sabato 13 a lunedì 15 agosto il Museo ha registrato 12.051 ingressi, mentre l’anno precedente nei tre giorni a cavallo di Ferragosto si erano registrati 4.950 visitatori. Il giorno di maggiore afflusso è stato sabato 13 agosto, con 4.491 visitatori.   

Buone, inoltre, le affluenze, con un notevole ritorno di visitatori stranieri, nella prima metà di agosto all’Egizio, superiori anche al periodo pre Covid: registrati 42.336 ingressi nella prima metà del mese, contro i 33mila circa del 2019 e i circa 20mila dell’anno scorso.  

La novità dell’estate è stata “Cortile Aperto: Flora dell’Antico Egitto”, uno spazio verde sul modello degli antichi giardini egizi, animato la sera, dal giovedì al sabato, da uno spettacolo gratuito di videomapping proiettato dalle 22 alle 24 sulle pareti del Collegio dei Nobili, il palazzo barocco, sede del Museo. Sono stati 3.173 gli ingressi registrati tra luglio e la prima metà di agosto.  

Muato 

Nei mesi estivi 2022 l’affluenza al Museo Nazionale dell’Automobile ha superato ogni record precedente. Nel mese di luglio si sono registrati quasi 20 mila ingressi, in aumento del 50% rispetto al 2021 e del 26% rispetto al 2019. Nella prima metà di agosto la crescita è ancora maggiore: sono entrati complessivamente oltre 15 mila visitatori, in aumento del 42% rispetto al 2021 e del 35% rispetto al 2019.

Nel solo weekend di Ferragosto, da sabato 13 a lunedì 15 agosto, i visitatori sono stati 3.651, più del doppio rispetto al Ferragosto del 2021 e oltre il 20% in più rispetto a quello del 2019, che ebbe 2855 visitatori.

 Reggia di Venaria 

Grande successo di pubblico per la Reggia di Venaria nel fine settimana di Ferragosto.

La Reggia, con i Giardini, le mostre in corso e il Castello della Mandria hanno registrato un totale di 6.705 visitatori da sabato 13 a lunedì 15 agosto, con un picco nella giornata di domenica 14, che ha visto un’affluenza di 2.720 persone.

Ottimi numeri per la grande mostra PLAY – Videogame, arte e oltre, che indaga i videogiochi come “decima forma d’arte” nonché rilevante comparto creativo dai profondi impatti nella società contemporanea: nei tre giorni l’esposizione è stata visitata da 3.292 persone.

Buoni i numeri registrati per le Sere d’Estate alla Reggia: oltre 2.000 visitatori, infatti, hanno scelto di visitare la Reggia durante le aperture serali da venerdì 12 a domenica 14, assistendo agli spettacoli di musica e danza contemporanea ospitati nei Giardini, e vivendo l’esperienza “psichedelica” del Venaria Light Show – Il Grande Gioco. 

Museo del Cinema 

È boom di stranieri al Museo Nazionale del Cinema di Torino, come non capitava da  anni. 

Nel weekend di Ferragosto oltre 10.000 persone hanno varcato la soglia della Mole Antonelliana: le vendite online erano esaurite da giorni e i pochissimi biglietti rimasti si potevano acquistare in biglietteria, dopo una lunga coda.  È il grande ritorno degli stranieri, tantissimi europei e qualcuno da più lontano. 

 

 

 

 

 

Chiara Gallo

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium