ELEZIONI REGIONALI
 / Scuola e formazione

Scuola e formazione | 21 novembre 2022, 11:45

UniTo e Telefono Rosa uniti contro la violenza sulle donne

In concomitanza del 25 novembre stipulata una convenzione triennale con diversi obiettivi: dalla ricerca ai tirocini post-laurea

UniTo e Telefono Rosa uniti contro la violenza sulle donne


In concomitanza con la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre il 25 novembre, l’Università di Torino e il Telefono Rosa Piemonte annunciano di aver sottoscritto una Convenzione quadro. Già operativa da alcuni mesi, la Convenzione è di durata triennale e rinnovabile e vede coinvolti diversi Dipartimenti di UniTo, il Comitato Unico di Garanzia (CUG) e il Centro Interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne e di Genere (CIRSDe). 

Gli obiettivi dell’accordo sono molteplici: ricerca congiunta; formazione anche esterna, con l’apporto di professionalità afferenti a UniTo e al Telefono Rosa; moduli formativi specifici rivolti a studentesse e studenti dei Dipartimenti universitari coinvolti nell’accordo; tirocini post-laurea. Uno sguardo specifico è rivolto alle agenzie esterne, che potranno accedere a proposte di alta specializzazione per informare, sensibilizzare e attivare progetti comuni nel settore del Public engagement.

La Convenzione offre al mondo studentesco l’opportunità di acquisire competenze specifiche sul riconoscimento e sull’annullamento delle discriminazioni nei confronti del genere femminile e nello specifico sul tema della prevenzione e del contrasto alla violenza maschile nei confronti delle donne.

La Convenzione cita il 25 novembre come momento simbolico per avviare iniziative comuni. Le azioni condivise saranno un’ulteriore occasione per studentesse e studenti universitari di essere prima protagonisti di apprendimento e poi diffusori di conoscenze scientificamente corrette nell’ambito del percorso universitario e, si auspica, anche nella successiva carriera lavorativa.

UniTo e Telefono Rosa con la Convenzione vogliono porsi come concreto riferimento per le giovani che siano state offese dalla violenza maschile: devono sentirsi tutelate da una specifica attenzione istituzionale e associativa. In ogni iniziativa condivisa ci sarà anche una modalità diretta di coinvolgimento del genere maschile affinché questo possa essere utile per prevenire, contrastare e contribuire a neutralizzare, in nome del vivere civile, qualunque lesione dei diritti e della libertà di bambine, ragazze e donne. 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium