/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2022, 14:57

L’infinita riqualificazione del giardino di via Saint Bon

Il parco giochi in zona Aurora è da anni al centro di polemiche e richieste, i residenti aspettano una risposta concreta in seguito alla raccolta firme

giardino via Saint Bon

L’infinita riqualificazione del giardino di via Saint Bon

Da anni l’amministrazione non riesce a trovare una soluzione alla condizione di degrado del giardino di via Saint Bon, e la situazione non è cambiata nemmeno dopo l’interpellanza alla Circoscrizione 7 con tanto di raccolta firme da parte dei residenti.

Un'attesa che dura dal 2015

Anche i consiglieri di Circoscrizione di Fratelli d’Italia, il 20 luglio scorso, avevano richiamato la Giunta sul degrado della zona. Nel 2015 era stata promessa la costruzione di una recinzione a protezione dell’area gioco, ma senza risultati. 

 

Un giardino troppo nascosto dal potenziale sprecato 

Situato tra via Cigna e Corso Vercelli, il parco giochi potrebbe essere un utile sfogo ai bambini che frequentano le vicine scuole Chagall, Aurora e Morelli, se non fosse eccessivamente nascosto. Il giardino, infatti, è chiuso da un lato dal “trincerino” della vecchia ferrovia Torino-Ceres, una sede di binari infossati che lo rende difficilmente accessibile e quasi nascosto alla vista dei cittadini.

Recentemente la zona ha subito rinnovamenti, come la costruzione del nuovissimo PalaSermig, che ha da poco compiuto un anno, ma tutto ciò non basta a renderla viva e sicura. 

 

I residenti chiedono attività aggregative per sconfiggere il degrado 

A risaltare è la sporcizia, presente ovunque nel parco ma soprattutto al centro dell’area, dove la rete per arrampicarsi è diventato il riparo di fortuna di alcuni senzatetto. È stata segnalata anche la presenza di siringhe che, insieme ai vetri rotti, non rendono la zona sicura per i bambini. 

Per una vera riqualificazione, chiedono i cittadini, è necessario passare dall’organizzazione di attività culturali e aggregative oltre che dalla pulizia e messa in ordine del giardino. I lavori alle ex-OGM, situate a pochi passi da via Saint Bon, infatti, sono slittati e si prevede che partiranno non prima dell’estate 2023.

Francesco Capuano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium