/ Sanità

Sanità | 06 dicembre 2022, 15:47

Ambiti territoriali medico di base, Icardi: "Siamo impegnati con le Asl a valutare le soluzioni migliori"

Così l'assessore alla Sanità in risposta ad un'interrogazione sulla ridefinizione degli ambiti territoriali dell’Asl To3. Guardia medica pediatrica? “Servizio non previsto da accordo collettivo nazionale"

Ambiti territoriali medico di base, Icardi: "Siamo impegnati con le Asl a valutare le soluzioni migliori"

"L'ambito territoriale di iscrizione del medico, ai fini della scelta da parte del cittadino e dell'apertura degli studi medici, è costituito, sulla base di determinazioni regionali, da uno o più Comuni con popolazione di almeno 7 mila abitanti. Questo stabilisce l'articolo 32, comma 4, dell'Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 28 aprile 2022. Il provvedimento costitutivo di modifica degli ambiti è di competenza della Regione, ma l'iter amministrativo viene avviato a seguito di una puntuale istanza dell'Asl".

Così l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, in risposta ad un'interrogazione sulla ridefinizione degli ambiti territoriali dell’Asl To3 per ovviare almeno in parte alla carenza dei medici di medicina generale.

"Insieme alle Asl – continua Icardisiamo impegnati a individuare le soluzioni maggiormente rispondenti a garantire la migliore erogazione del servizio di assistenza primaria sul territorio, valutando tutte le proposte".

Guardia medica pediatrica, “Servizio non previsto da accordo collettivo nazionale"

"Il servizio di guardia medica pediatrica non è previsto dal vigente Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta. Il suddetto accordo, del 28 aprile 2022, all'articolo 28 comma 6 elenca le funzioni delle Aggregazioni funzionali territoriali e specifica che l'assistenza pediatrica è dovuta nei giorni feriali e nella fascia oraria che va dalle 8 alle 20". Icardi ha risposto così a un'interrogazione sull'integrazione dell'attività del pediatra di libera scelta nel Servizio di continuità assistenziale. "Al di fuori della fascia oraria indicata – continua Icardi -, l'assistenza è in ogni caso resa dal medico del ruolo unico di assistenza primaria, sempre secondo quanto previsto dall'Accordo collettivo nazionale già citato".

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium