/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Il Punto di Beppe Gandolfo | 13 febbraio 2023, 07:00

Dai sassi di Tortona alla bici dei Murazzi

"Sono passati 26 anni da quel 27 dicembre del 1996 quando fu uccisa Maria Letizia Berdini".

Dai sassi di Tortona alla bici dei Murazzi

Agli inizi della mia vita professionale di cronista mi trovai a seguire il caso dei sassi di Tortona.

Ancora oggi, confesso, rimasi sconvolto da quell’assurda vicenda. Ma soprattutto dalle motivazioni (???) che quei ragazzi dettero al loro folle gesto: “Non sapevamo cosa fare, nelle fredde sere, quando ci trovavamo allo spiazzo di fronte all’ ipermercato di Tortona. Non sapevamo come far passare il tempo e così decidemmo di andare sul cavalcavia della Cavallosa…”.

Sono passati 26 anni da quel 27 dicembre del 1996 quando fu uccisa Maria Letizia Berdini.

Sto leggendo le dichiarazioni dei 5 giovani arrestati per aver lanciato una bicicletta dalla balconata dei Murazzi del Po, a Torino, ferendo in modo grave un ragazzo che tranquillamente si beveva una birra. “Eravamo un po’ ubriachi… prima giocavamo a sputare ai passanti, poi è saltata fuori quella bici e l’abbiamo lanciata giù…”

E poco dopo, mentre tutti si preoccupavano di soccorrere e salvare il ragazzo colpito, due dei giovani fermati dai Carabinieri si baciano – ripresi dalle telecamere – in un parcheggio.

Cosa è cambiato in questi 30 anni? Cosa abbiamo insegnato ai nostri figli? E’ sempre una questione di come ammazzare il tempo vuoto?

Resto basito, sconcertato.

Poi, davanti alla tv, vedo un pazzo che prende a calci i fiori del palco di Sanremo e capisco tutto. Se questi sono i modelli, gli esempi da seguire non posso più stupirmi. Di niente.

Beppe Gandolfo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium