/ BuonGiro

BuonGiro | 17 maggio 2023, 15:00

BuonGiro Speciale. Il Team Stag, in moto per assicurare la sicurezza: al Giro E gli "angeli custodi" dei corridori

Scorta tecnica assistenza gara: la squadra in sella alle due ruote tiene a riparo la corsa da problematiche. Nel team anche l'ex vigile del fuoco cuneese Silvio Costamagna

BuonGiro Speciale. Il Team Stag, in moto per assicurare la sicurezza: al Giro E gli "angeli custodi" dei corridori

La sicurezza dei corridori e del pubblico prima di tutto.

La S.T.A.G., scorta tecnica assistenza gara, team piemontese, da quasi 30 anni svolge questà attività nelle corse ciclistiche e da due anni è stata chiamata da Rcs per il Giro E, e-bike experience che si svolge nei giorni e sulle strade del Giro d’Italia.

"Siamo tutti motociclisti, con un passato in bici o nel motociclismo e negli anni abbiamo partecipato a diverse manifestazioni di un certo spessore - spiega Roberto Sicorino del team Stag - Ci occupiamo della sicurezza durante le gare, lavoriamo con la polizia stradale e facciamo le veci della stessa con segnalazioni dove ci può essere un pericolo o problemi che si possono verificare per i corridori. Inoltre effettuiamo le chiusure stradali finchè non transita la carovana della corsa ciclistica".

Sono una trentina i tesserati, tutti abilitati alla scorta tecnica e in questa edizione del Giro E sono presenti in 13.

"Essendo tre settimane le persone che partecipano sono pensionati o persone, come il sottoscritto, che hanno preso ferie. Queste attività le svolgiamo tutti i fine settimana da marzo ad ottobre in Piemonte, Liguria e Val d'aosta - prosegue Sicorino - Facciamo tutte le categorie, sia gare amatoriali che di un certo spessore, dalle giovanili ai professionisti".

In questi giorni hanno dovuto affrontare anche difficili condizioni atmosferiche.

"La cosa che pesa più di tutto è la situazione climatica anche perché mediamente abbiamo preso tanta pioggia. Diventa faticoso e bisogna fare tanta attenzione. Noi facendo sicurezza dobbiamo essere i primi a non creare disagio agli atleti" conclude.

Tra i motociclisti è presente anche Silvio Costamagna, ex vigile del fuoco di Cuneo, ora in pensione, per circa sei anni la voce del Comando provinciale, referente e responsabile dei rapporti con gli organi di stampa della Granda.

All'età di 57 anni è andato in pensione dopo averne trascorsi 32 indossando la divisa del corpo più amato d'Italia, quella dei pompieri. Per lui 15 anni di lavoro al distaccamento di Mondovì fino al traferimento nella caserma sede del comando provinciale di corso De Gasperi.

Con la passione per le moto e le bici che lo stanno portando sulle strade d'Italia.

Luciano Parodi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium