/ Moncalieri

Moncalieri | 25 giugno 2023, 07:07

Moncalieri festeggia i primi dieci anni di Casa Zoe, la ludoteca diventata punto di riferimento per famiglie e bambini

Il sindaco Montagna: "Un luogo all’altezza dei sogni dei bimbi"

Moncalieri festeggia i primi dieci anni di Casa Zoe, la ludoteca diventata punto di riferimento per famiglie e bambini

Era il 2013 quando la ludoteca comunale Zoe riapriva le sue porte a Moncalieri grazie alla volontà politica dell’allora assessore all’Istruzione e all’Infanzia Paolo Montagna: riaprire era necessario ma possibile solo se si immaginava di farlo insieme alle tante realtà, associazioni e cooperative del territorio.

Da allora Zoe è diventata la Casa delle famiglie; per molte di loro è diventato luogo di relazione, incontro e crescita. Casa Zoe da 10 anni accoglie bambini e genitori in un luogo tutto dedicato a loro, un luogo in cui il gioco e la relazione diventano le parole chiave, in cui i bambini possono fare le prime esperienze positive tra pari e i genitori trovano ristoro, escono dalla solitudine e incontrano altre famiglie. E adesso, assieme alla Città, Casa Zoe festeggia i suoi primi 10 anni.

Tutti i numeri dei 10 anni di Casa Zoe

In questi 10 anni sono state tesserate circa 1535 famiglie, 955 bambini in fascia 0-3 tesserati, 625 bambini in fascia 3-6, 245 Bambini 6+. Questi bambini e famiglie hanno frequentato la ludoteca, partecipato a laboratori e corsi, frequentato percorsi sulla genitorialità e sul welfare generativo. Le famiglie vulnerabili che hanno potuto usufruire di accesso gratuito e doti di cura (iscrizione a corsi di psicomotricità, teatro, danza, musica e centri estivi) risultano in tutto 179, anche grazie ai diversi e numerosi progetti di contrasto alle povertà educative che sono stati attivati.

La Cooperativa Educazione Progetto, appassionata di welfare generativo e convinta frequentatrice, sostenitrice della capacità generativa delle reti, da subito si innamorò e si fece animatrice della prima importante chiamata a chi si occupava di infanzia e famiglie in città. Da quel giorno sono tante le realtà che hanno percorso un pezzo di strada in questo luogo. Da ormai sei anni le 4 realtà che in ATI (Associazione temporanea d’impresa) gestiscono lo spazio sono la Cooperativa Educazione Progetto (da sempre Capofila), la Coop. Ker E. C., l’Associazione Teatrulla e l’Associazione Orimaghi portando a Casa Zoe diverse competenze educative, artistiche, psicologiche, progettuali, sempre in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Montagna: "Luogo all'altezza dei sogni dei bambini"

Questo decennale rappresenta un traguardo importante per l’amministrazione che 10 anni fa ha scommesso sulle capacità del terzo settore locale e su questo luogo con l’idea che potesse diventare una casa per le famiglie della Città in cui accompagnare genitori e bambini/e nei primi anni di vita costruendo con loro spazi di crescita inclusivi e aperto a tutti in cui raccogliere i sogni e i bisogni dei più piccoli” ha sottolineato il sindaco Montagna, che da assessore a primo cittadino ha seguito l'evoluzione di questa realtà che è diventata un punto di riferimento per la comunità moncalierese. "Perché è stato creato un luogo, meglio ancora una casa, all’altezza dei sogni dei bambini".

Ed allora, per celebrare i dieci anni di Casa Zoe, ecco i laboratori creativi a cura di Fabrizio Silei, scrittore ed illustratore Premio Andersen per la Letteratura nel 2012 e poi nuovamente nel 2014, un grande pic nic al Giardino Incantato, l’ormai tradizionale “Cena Rosso Fragola”, momento di condivisione per grandi e piccini (con dress code rigorosamente rosso) e lo spettacolo per famiglie “Madame Soufflè” a cura di Teatrulla. E adesso si riparte, guardando al prossimo decennio.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium