/ Nichelino-Stupinigi-Vinovo

Nichelino-Stupinigi-Vinovo | 21 settembre 2023, 09:55

Nichelino in prima fila nella lotta contro il cambiamento climatico

A fine mese sarà inaugurata nel parco di Stupinigi la prima stazione climatologica di riferimento italiana gestita dall’INRIM e dalla Società Meteorologica Italiana

nichelino per l'ambiente

Nichelino in prima fila nella lotta contro il cambiamento climatico

Con un pò di enfasi, l'assessore all'Ambiente Alessandro Azzolina ha parlato di Nichelino "capitale mondiale per la lotta al cambiamento climatico", di sicuro la città si conferma impegnata in prima linea nella tutela dell'ambiente e a favore della rivoluzione ecologica.

A fine settembre verrà inaugurata in città la prima stazione climatologica di riferimento italiana gestita dall’INRIM e dalla Società Meteorologica Italiana. Un progetto mondiale, fondamentale per il futuro del pianeta, che avrà base permanente nel parco di Stupinigi.

Prima aula didattica dedicata al cambiamento climatico

"A Nichelino saranno presenti oltre 120 scienziati, un premio Nobel e delegati ONU da tutti i continenti del mondo", ha sottolineato con orgoglio Azzolina, annunciando che verrà inaugurata la prima aula didattica all’aperto d’Italia interamente dedicata al cambiamento climatico.

"Questo è frutto della convenzione che abbiamo sottoscritto con INRIM e che ci vedrà collaborare con i massimi esperti per divulgare soprattutto ai più giovani l’importanza e l’urgenza della misurazione relativa ai cambiamenti climatici", ha aggiunto l'assessore Azzolina. "L’aula all’aperto dedicata al cambiamento climatico rientra a pieno titolo in quella piccola grande rivoluzione ecologica che stiamo portando avanti da due anni: #nichelinofertile".

Azzolina: "Necessario invertire la rotta sull'ambiente"

Così, dopo il frutteto urbano, l’apiario didattico, gli orti sociali, gli orti scolastici, Nichelino avrà uno spazio pubblico esclusivamente alla lotta ai combustibili fossili e alla promozione di un modello di vita umana sul pianeta capace di invertire la rotta del cambiamento climatico. "Lo dobbiamo a tutte le bambine e a tutti i bambini del mondo. Perché non c’è un “pianeta B” e ormai il tempo è scaduto", ha concluso Azzolina.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium