/ Attualità

Attualità | 22 febbraio 2024, 19:03

Sulla "cittadinanza consapevole" per gli stranieri prove d'intesa tra PD e Torino Bellissima

Cresce la rete di connessione tra la città e le realtà del terzo settore: fondamentale il ruolo della scuola. Silvia Damilano: "Importante integrarsi pur mantenendo le proprie radici"

Sulla "cittadinanza consapevole" per gli stranieri prove d'intesa tra PD e Torino Bellissima

Sulla "cittadinanza consapevole" per gli stranieri prove d'intesa tra PD e Torino Bellissima

L'Amministrazione Lo Russo prosegue sulla strada della collaborazione con le realtà del terzo settore, con particolare attenzione ai quei progetti che mirano a prevenire e contrastare i fenomeni legati alla criminalità o al razzismo, per migliorare il processo di integrazione tra le diverse comunità che vivono a Torino. 

Con AMECE un aiuto per i giovani stranieri

Un esempio è la relazione consolidata tra la città e l’Associazione di promozione sociale "A.M.E.C.E.", una delle prime associazioni straniere ad occuparsi di giovani di qualsiasi nazionalità. Una realtà che punta a favorire il dialogo culturale attraverso il doposcuola, cercando di fare da ponte tra due lingue, con lo scopo di favorire la comprensione e l'insegnamento dell'italiano.

Inoltre "l'Association Maison d’Enfant pour la Culture et l’Education" (A.M.E.C.E), come racconta il presidente Mohamed Boussetta, opera e lavora sull'educazione dei giovani, cercando di contrastare la possibile diffusione di "baby gang". 

L'importanza di scuola e doposcuola

"Le attività all'aperto, come l'estate ragazzi, sono tra le prime risorse messe in campo per l'educazione dei giovani, soprattutto per contrastare la criminalità organizzata, che sfrutta i giovani emarginati", racconta il presidente Boussetta, soddisfatto della rete creata con la città di Torino, auspicando manutenzione e sistemazione delle aree verdi. 

"Via Como ha bisogno di riqualificazione - continua Boussetta - piazza Saragat necessita di interventi ai cancelli presenti nell'area giochi: la scorsa settimana un nostro bambino si è fatto male proprio in quei punti".

Prove di intesa tra Pd e Torino Bellissima

Sul tema, tra le forze di maggioranza e opposizione in Consiglio comunale stavolta non emergono divisioni, quantomeno tra Pd e Torino Bellissima, che dichiarano entrambi di voler sostenere il più possibile realtà ed iniziative come questa. 

"Reputo importante valorizzare le tradizioni tra le nuove comunità - ha dichiarato il consigliere di Torino Bellissima Silvia Damilano - È importante integrarsi pur mantenendo le proprie radici. Fateci sapere come la città possa continuare a sostenere il vostro lavoro". 

"Dobbiamo aumentare gli investimenti come per il progetto 'Provaci ancora Sam', che dimostra di essere funzionale sempre di più - ha commentato il consigliere del Partito Democratico Vincenzo Camarda - È bello constatare quanto sia efficace la connessione tra associazioni del terzo settore e la città, realizzando un percorso efficace di cittadinanza consapevole".

Marco D'Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium