/ Eventi

Eventi | 23 febbraio 2024, 11:06

A Cascina Roccafranca: film, spettacoli teatrali, letture e una raccolta solidale per la Giornata della Donna

Dal 1 al 31 marzo tutti gli eventi in programma

A Cascina Roccafranca: film, spettacoli teatrali, letture e una raccolta solidale per la Giornata della Donna

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, la Fondazione Cascina Roccafranca organizza il Marzo delle donne, una rassegna di eventi culturali e attività solidali per tutto il mese di marzo.

Gli eventi della rassegna si terranno dal 1 al 31 marzo in Cascina Roccafranca in via Rubino 45, a Torino. Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti. Le iniziative solidali di raccolta prodotti e donazioni si realizzano in Cascina Roccafranca, presso due sedi dell'Associazione Sportidea e presso le tre Farmacie che aderiscono all’iniziativa della Spesa Sospesa all’interno del progetto Mirafiori Quartieri Solidali fino al 31 marzo.

L’iniziativa prevede la proiezione di un film, due spettacoli teatrali, delle letture (di cui una per bambine e bambini), una mostra, due appuntamenti dedicati al benessere e una raccolta solidale di prodotti per la cura della persona destinati a donne in difficoltà del quartiere di Mirafiori Nord.

Lo Spazio Donne di Cascina Roccafranca, uno dei promotori dell’iniziativa, è un gruppo di donne che organizza iniziative e attività per le donne e con le donne. Si impegna, dalla sua nascita, a sviluppare una cultura di genere nel rispetto delle differenze, proponendosi come un punto di riferimento per le donne del quartiere e non, realizzando incontri, eventi, seminari su tematiche di genere e di parità (https://www.cascinaroccafranca.it/gruppi-attivi-in-cascina/spazio-donne/).

“Con questa rassegna vogliamo ricordare che l’8 marzo è e dev’essere un’occasione per ribadire con forza l’urgenza di opporsi al patriarcato, allo scarto persistente di opportunità fra i generi, alla inarrestabile frequenza dei femminicidi (una donna uccisa ogni tre giorni nel 2023 e 6 donne uccise da inizio anno). Ed è proprio perché l’8 marzo è una giornata di riflessione sulle condizioni di vita delle donne di tutto il mondo che non possiamo, e non vogliamo, non parlare della guerra in atto a Gaza, guerra che ha come principali vittime donne, bambine e bambini. Vogliamo dedicare il Marzo delle Donne ad Anita Calcatelli, femminista, scienziata e colonna portante dello Spazio Donne” - spiega il gruppo di Spazio Donne.

8 marzo solidale 

Per il terzo anno, inoltre, è stata organizzata la campagna 8 Marzo Solidale collegata al progetto Mirafiori Quartieri Solidali. L’iniziativa prevede una donazione di prodotti per le donne in difficoltà del quartiere dove i punti di raccolta sono stati implementati includendo due spazi dell’Associazione Sportidea. Sempre all’interno della campagna è prevista anche la seconda edizione di Francamente me lo merito, un momento in cui le ragazze e dei ragazzi del centro di formazione professionale ENGIM S. LUCA effettueranno gratuitamente dei servizi di acconciatura, make-up e coffee break per le donne del quartiere.

Così come sono 

Inoltre ci sarà Così come sono, un momento dedicato alle letture sui diversi ruoli di genere per bambine e bambini da 0 a 6 anni a cura del Gruppo di volontarie di lettura 06, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Educazione Progetto. “Riteniamo infatti che prendersi cura del proprio territorio e delle persone che lo abitano significhi anche promuovere pratiche di solidarietà e supportare legami e relazioni di sorellanza, già a partire dalla prima infanzia. Anni di politiche di riduzione della spesa pubblica e un modello economico-sociale incentrato sul profitto hanno portato ad una situazione in cui lo stato è sempre meno in condizione di fornire un supporto adeguato attraverso i vari servizi di welfare. Tutto ciò si accompagna poi ad una retorica incentrata sulla responsabilità individuale, secondo la quale le persone devono essere in grado di “cavarsela da sole”, scaricando tutti i costi sociali soprattutto sulle donne - spiega Marta Belotti, operatrice di Cascina Roccafranca - In quest’ottica, Mirafiori vuole essere un quartiere solidale in cui viene riconosciuto ai cittadini, alle donne in particolare, l'importanza di essere parte di una comunità attraverso iniziative di mutuo supporto, partecipazione diretta, emancipazione e possibilità di accedere a spazi pubblici e risorse condivise. La cura di sé, del proprio corpo e del proprio benessere sono beni di prima necessità.”

Per info e programma: https://www.cascinaroccafranca.it/ 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium