/ Attualità

Attualità | 01 marzo 2024, 17:37

L'impianto Mercadante senza proprietario dopo 11 anni: revocata la concessione all'ASD Calfas

Il Tar dà ragione alla Circoscrizione 6, che ora va alla caccia di un nuovo gestore: presto il bando per poter ripartire già a settembre

L'impianto Mercadante senza proprietario dopo 11 anni: "Revocata la concessione all'ASD Calfas"

L'impianto Mercadante senza proprietario dopo 11 anni: "Revocata la concessione all'ASD Calfas"

L'impianto sportivo Mercadante resta senza proprietario, la Città di Torino ha comunicato la revoca della concessione alla società "ASD Calfas", che operava nell'impianto da oltre 11 anni. 

Una vicenda iniziata lo scorso luglio

Tutta la vicenda ha preso avvio nel mese di luglio, quando molti “rumors” vociferavano il passaggio della gestione dell’impianto sportivo Mercadante da ASD Calfas a ASD Lucento. Azione bocciata più volte negli incontri convocati con il titolare della concessione, sia a livello circoscrizionale che comunale.

Dopo numerosi approfondimenti, che hanno portato a conoscenza di formali atti di accordo, sottoscritti tra le due società, la Circoscrizione ha deciso di assumere un atto di revoca della concessione, a seguito della violazione dell’art. 15 del disposto sottoscritto da Circoscrizione 6 e Calfas nel 2013.

Contro tale provvedimento l’ASD Calfas aveva presentato un ricorso al Tar, con il Tribunale Amministrativo Regionale che alla fine ha dato ragione alla Circoscrizione, respingendo tutte le argomentazioni proposte dalla società. Ora la 6 vuole velocizzare i tempi, con l'obiettivo di mettere il prima possibile l'impianto di nuovo a bando.

"L'obiettivo è di mettere il prima possibile l'impianto di nuovo a bando, in modo da poter concrdere, alla nuova società, di iniziare le attività a partire da settembre 2024 - hanno dichiarato congiuntamente il presidente della Circoscrizione 6 Valerio Lomanto e il coordinatore allo Sport Alessandro Scirretti - Dal punto di vista sportivo è importante partire a settembre perché le iscrizioni iniziano in quel periodo, essendo un quartiere popolare c'è sempre molta richiesta, non vogliamo assolutamente lasciare il territorio scoperto".

Ora prenderanno avvio le procedure amministrative utili all'individuazione di un nuovo soggetto disposto a subentrare nella gestione, con la speranza che questo cambio possa ridare nuova linfa alla struttura, anche per eseguire i necessari lavori di adeguamento e messa norma necessari.

Marco D'Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium