Moncalieri | 15 giugno 2024, 15:03

La spending review del Governo rischia di costare cara a Moncalieri: un milione in meno fino al 2028

I tagli decisi dall'esecutivo per i prossimi 5 anni saranno approvati entro luglio, mettendo a rischio servizi importanti. Il sindaco Paolo Montagna: "Così vengono penalizzati i Comuni virtuosi"

Il sindaco di Moncalieri Paolo Montagna preoccupato per i tagli annunciati dal Governo

Il sindaco di Moncalieri Paolo Montagna preoccupato per i tagli annunciati dal Governo

La decisione del Governo era stata annunciata già mesi fa e la sua approvazione dovrebbe arrivare entro la pausa estiva. La cosiddetta  'spending review' prevista dall'esecutivo Meloni potrebbe costare un milione di euro in cinque anni al Comune di Moncalieri. Tagli ai trasferimenti agli enti locali che mettono a rischio alcuni servizi importanti e che il sindaco Paolo Montagna teme possano provocare pesanti ricadute sulla sua città.

"Messi tutti sullo stesso piano"

Se sarà confermata questa decisione, ancora una volta si penalizzano tutti, compresi gli enti e i Comuni virtuosi, chi ha i conti in ordine e operato scelte oculate, mettendo sullo stesso piano chi ha creato buchi di bilancio e ha mantenuto 'allegra' la spesa corrente". Il primo cittadino di Moncalieri ha espresso il suo pensieri, dopo aver dato una lettura alle tabelle che il Mef ha reso disponibili, con tanto di tagli anno per anno per ogni amministrazione.

Vedersi tagliare i fondi non è mai piacevole, ancora meno se si hanno i conti in ordine e si sono ridotti (quando non azzerati) i debiti. “Questi tagli sono stati contestati in maniera trasversale da tutti i sindaci, non solo da quelli della mia parte politica - ha tenuto a sottolineare Montagna - Il decreto è stato bloccato ma da quanto sappiamo adesso che sono passate le elezioni dovrebbe essere ripreso in mano per essere definito nelle prossime settimane”.

Un milione in meno fino al 2028

Ed i conti per Moncalieri sono pesanti. “Anche perché si fa a tagliare la spesa corrente, quindi i soldi per garantire i servizi per i cittadini”. Il Mef intende infatti ripartire questo taglio colpendo i Comuni in misura direttamente proporzionale ai finanziamenti Pnrr che hanno ricevuto per gli investimenti.

Opere pubbliche che per poter funzionare richiedono ai Comuni maggiore spesa corrente, basti pensare alle manutenzioni. Due sono le spending review in programma. La prima è quella informatica, che su Moncalieri significa un taglio da 86 mila euro nel 2024 e nel 2025. Poi c’è il controllo della spesa pubblica sul fronte Pnrr: “Qui il taglio è più importante, si parla di 166 mila euro ogni anno fino al 2028”, spiega il sindaco. Fatti i conti il totale del taglio del Governo al comune di Moncalieri vale 252 mila euro all’anno per le prime due annualità, il 2024 e 2025; e di 166 mila per 2026, 2027 e 2028.

Montagna: "A rischio molti servizi"

Il totale dei tagli deciso dal Governo vale quindi un milione di euro. Problema di non poco conto, visto il momento economico generale poco propizio: a rischio sono molti servizi, se a Roma non verrà trovata una diversa quadratura del cerchio.

Massimo De Marzi

Leggi tutte le notizie di NUOVE NOTE ›

Federica Monello

Giornalista pubblicista, ascoltatrice vorace di musica, amante di tutto ciò che è cultura. Nasco e cresco in Sicilia dove da studentessa di Lettere Moderne muovo i primi passi nel giornalismo, dopo poco unisco la scrittura alla passione per la musica. Giungo ai piedi delle Alpi per diventare dottoressa in Comunicazione e Culture dei media e raccontare di storie di musica, versi, suoni e passioni.

Nuove Note
Nuove Note è la rubrica che ogni settimana ti fa conoscere un nuovo progetto musicale emergente nato tra la Mole Antonelliana e un pentagramma, tra i boschi piemontesi e una sala prove casalinga, tra uno studio di registrazione e i chilometri che lo separano da un paesino in provincia. Nuove Note ti racconta le storie e la musica gli artisti più interessanti della scena musicale piemontese.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium