Scuola e formazione - 29 agosto 2020, 07:24

Collegno, pronta a ripartire per accogliere gli studenti nelle scuole

In città l'assessore Bertolo e il sindaco Casciano hanno incontrato alunni, insegnanti, famiglie e ASL To3

Collegno, pronta a ripartire per accogliere gli studenti nelle scuole

Anche la città di Collegno si sta preparando per tornare ad accogliere nuovamente gli studenti nelle scuole dopo l'emergenza sanitaria. Una prospettiva che si fa sempre più prossima e che comporta attività di adeguamento per dare il bentornato agli studenti nel modo più sicuro possibile.

Dopo gli incontri effettuati nel corso delle settimane, per sentire idee, opinioni e preoccupazioni di docenti, alunni e familiari, la città si sta organizzando per sistemare gli spazi all'interno degli istituti scolastici.

"Stiamo lavorando da mesi in coordinamento con dirigenti  e settore tecnico - ha dichiarato l'assessore alle politiche educative Clara Bertolo -. Questo lavoro ha fatto in modo che tutti i nostri ragazzi possano restare nelle loro scuole senza doversi spostare in altri luoghi, e in questo modo si è riusciti anche a garantire il servizio mensa. Si è trattato di spostare armadi, risistemare servizi igienici, creare nuovi spazi. I lavori stanno procedendo nei tempi previsti, organizzati per direzioni didattiche. Per quanto concerne i protocolli sanitari da adottare, si seguono ovviamente le indicazioni nazionali, ma abbiamo già incontrato medici e pediatri dell'ASL To3 per individuare procedure comuni a scuola. L’uso del visore era già stato ipotizzato per l'apertura dei centri estivi, è potenzialmente previsto per il segmento 0/6, ma si attendono ancora ulteriori indicazioni nel corso della prossima settimana avremo ulteriori incontri con l'Asl".

Sono mesi, infatti, che la città di Collegno cerca di ascoltare e di procedere seguendo suggerimenti per la ripartenza a seguito del Covid-19, incominciando anche con la formazione dei docenti collegnesi.

"L'emergenza sanitaria ha prodotto molti problemi per la didattica e l'interazione sociale tra docenti e discenti - ha commentato il sindaco Francesco Casciano -. Da mesi abbiamo ascoltato famiglie, insegnanti e il mondo della scuola per reagire a questa situazione, rispettando le prescrizioni, ma cercando nuove opportunità di innovazione. Così abbiamo adeguato ogni scuola con interventi tecnici concordati e formulato progettualità didattiche che svilupperemo nell'arco dell'anno, cominciando dalla formazione dei docenti, requisito primario per una scuola delle competenze. Il primo appuntamento di formazione sarà il 4 settembre, sotto l'egida scientifica dell'università di Torino, valorizzando le competenze accademiche dei docenti di scienze della formazione primaria con sede a Collegno".

Diana Tassone

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU