Cultura e spettacoli
giovedì 02 marzo 2017, 08:44

A Torino il 17 marzo una maratona di proiezioni no-stop

Presso il Teatro Giulia di Barolo il "Filmmaker Day"

A Torino il 17 marzo una maratona di proiezioni no-stop

 

Il 17 marzo, dalle 13.30 alle 00.00, presso il Teatro Giulia di Barolo a Torino (piazza Santa Giulia, 2 bis), andrà in scena il primo Filmmaker Day, una maratona di proiezioni nazionali e internazionali, il cui vincitore parteciperà di diritto alla kermesse della quarta edizione di O.I.F.F. TURIN CINEFEST, che si terrà il 4 maggio sempre a Torino presso il Cinema Classico (Piazza Vittorio Veneto, 5).

Alla luce di questi due eventi cinematografici, Mauro Russo Rouge ha realizzato il manifesto in cui esprime il proprio punto di vista sull’arte, e in particolare sul cinema, e ciò che muove il suo agire.

“Non esistono regole nell’arte, non esistono proprio. Gli schemi saltano e lasciano spazio alle emozioni, all’esigenza di emozionare e di emozionarsi.  Oppure esistono dei principi regolatori che imbrigliano e indirizzano lo slancio creativo?

In questo mondo contaminato da regole, talvolta grottesche, ci muoviamo e facciamo cose. 

Lontano da sovvenzioni e cavilli burocratici, noi abbiamo scelto di dare risonanza a chi genera emozioni. 

Filmmaker Day e OIFF TURIN CINEFEST nascono dalla precisa volontà di dare voce alle imperfezioni e alle emozioni. Sosteniamo a gran voce, ma senza urlare l’imperfezione.

La nostra non è certo una guerra. Il battagliare è assolutamente lontano dai modi felpati e fattivi con cui amiamo muoverci. Non siamo contro nulla e tanto meno contro il sistema. Noi siamo pro qualcosa, siamo per l’arte, e anche senza gli appoggi di un sistema che forse, in nome di quegli stessi contributi, limiterebbe in qualche modo la nostra libertà di azione, proviamo comunque a fare. Nel fare diamo il nostro contributo, mostriamo le nostre modalità e chissà forse, prima o poi, saremo notati dal sistema che sarà a quel punto costretto a riflettere.

Ma durante quest’attesa noi dovremmo starcene con le mani in mano? Assolutamente no.

Abbiamo quindi creato i nostri spazi, siamo orgogliosi di questo. O.I.F.F. Turin Cine Fest è ormai alla quinta edizione, Filmmaker Day alla prima e prossimamente arriverà COLLATERAL. Si tratta di vetrine importanti e fondamentali per gli autori. Spazi che lasciano spazio all’opportunità.

Siamo continuamente subissati da richieste di proiezioni di film di ogni genere da ogni parte del mondo e questo non può fare altro che lusingarci. Abbiamo cominciato la nostra avventura poco meno di quattro anni fa dal salotto di casa mia. Oggi abbiamo un’associazione culturale e collaboriamo con diverse realtà associative promotori dell’arte sul territorio. Abbiamo un ufficio stampa. Si cresce. Quattro anni fa avevo tanta ambizione ma di sicuro non ero in grado di avere la visione di quello che sarebbe diventato questo progetto. Avevamo pochi mezzi, ma la voglia di fare ci ha coinvolti e ci ha dato speranza. Oggi siamo qui e dobbiamo solo progredire giorno dopo giorno con pazienza e dedizione. Energia creativa, fiducia assoluta in quello che proponiamo e coerenza... ecco gli ingredienti che ci stanno permettendo di crescere e di confermarci agli occhi di chi investe su di noi affidabili e autorevoli”.

Sono questi i valori che ispirano l’agire del direttore artistico e dello staff che lavora con lui.

Per informazioni sul Filmmaker Day, si può visitare il sito www.filmmakerday.com o inviare un e-mail a info@filmmakerday.com.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
SU