/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 08 maggio 2020, 20:28

Il Teatro Regio pensa alla ripartenza: una proposta da parte delle maestranze

'La Musica che cura' è la proposta che una corista e la musicologa Laura Cosso hanno inviato al sovrintendente Sebastian Schwarz. Che replica: "Capisco il disagio dei lavoratori, speriamo in qualche finestra nel prossimo decreto governativo"

Il Teatro Regio pensa alla ripartenza: una proposta da parte delle maestranze

Un modo per pensare al domani, ad una ripartenza che ad oggi appare ancora lontana e difficle. Si intitola 'La Musica che cura' la proposta che una corista, Corallina de Maria, e la musicologa Laura Cosso hanno inviato al sovrintendente del Teatro Regio Sebastian Schwarz.

In attesa della prossima stagione, l'obiettivo è quello di "riaprire alla città" il teatro, a cominciare dal suo foyer, per incontri e spettacoli con artisti, psicologi, cantanti, scenografi e sceneggiatori. Il tutto in sicurezza, seguendo le rigide misure previsti per evitare i contagi da coronavirus, ma in modo da tenere in vita "l'anima del teatro".

L'idea di fondo è simile a quella lanciata nei giorni scorsi da Gabriele Vacis per il Teatro Stabile di Torino. "La funzione dell'arte e della bellezza è da sempre collegata alla cura dell'anima - si legge nella proposta inviata a Schwarz - quindi la chiusura del teatro non è solo una questione economica, ma psicologa, è una ferita".

"Ricevo molte proposte e le valuterò tutte - dice Schwarz - ma per ora i teatri sono sigillati. Non posso andare contro la legge, però capisco il disagio dei lavoratori. Ora aspettiamo il prossimo decreto, sperando in qualche finestra".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium