Cronaca - 29 maggio 2020, 06:30

Da oggi fino al 2 giugno in Piemonte obbligo di mascherina all'aperto

Il dispositivo dovrà essere messo tassativamente nei centri abitati ed attività commerciali: escluso chi fa sport, i bimbi sotto i 6 anni e le persone con disabilità

Da oggi fino al 2 giugno in Piemonte obbligo di mascherina all'aperto

Da oggi, fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno, obbligo di mascherina in Piemonte all’aperto, ma solo nei centri abitati e nelle attività commerciali. A stabilirlo un’ordinanza firmata mercoledì dal Presidente Alberto Cirio, preoccupato per i possibili assembramenti durante il ponte della Festa della Repubblica. Una misura contro il contagio più restrittiva, dopo la folla incontrollata vista sul Lungo Po lo scorso weekend di movida e per il passaggio delle Frecce Tricolori..

L’obbligo di mascherina non sarà valido per i bambini con meno di sei anni, per persone affette da disabilità o con patologie non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione individuale. Non sarà, inoltre, necessario indossare la mascherina mentre si pratica attività sportiva e motoria.

Per quanto riguarda i ristoranti e bar continuano a essere valide le prescrizioni previste dalle linee guida del Protocollo nazionale siglato tra Regioni e Governo. Pertanto l’uso della mascherina non è obbligatorio per chi siede ai tavoli di un locale, sia all’interno che all’esterno nei dehors.

 “Una precauzione -commenta il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio - per non vanificare questi mesi di sacrificio e per ricordare a ognuno di noi che, oggi più che mai, i nostri comportamenti sono fondamentali per impedire alla curva del contagio di tornare a crescere”.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU