Cronaca - 26 giugno 2020, 10:42

Violenza nel carcere di Torino: botte all'agente che non gli permette di passeggiare fuori dall'orario previsto

Il detenuto lo ha colpito con una stampella e alcuni pugni

Violenza nel carcere di Torino: botte all'agente che non gli permette di passeggiare fuori dall'orario previsto

Voleva andare a passeggiare fuori dall'orario previsto. Ma quando l'agente glielo ha negato, invitandolo ad aspettare il momento previsto, ha sfogato la sua rabbia colpendolo con pugni e con la sua stampella.

E' quanto denuncia il sindacato dell'Osapp, protagonista un detenuto magrebino poco più che trentenne, che ha procurato lesioni e la frattura a una mano di un agente di polizia penitenziaria. "E' soltanto l'ultimo episodio di violenza ai danni degli agenti, che ormai subiscono inermi l'ira non giustificata dei detenuti", commenta il segretario generale Osapp, Leo Beneduci. "Una situazione non più tollerabile".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU