Politica - 27 giugno 2020, 12:20

"Torino ceda gratis gli immobili dismessi a chi presenta la miglior offerta di recupero urbanistico e sociale"

La proposta del capogruppo del Pd Lo Russo:"Un volano per riattivare cantieri, posti di lavoro e stimolare processi rigenerativi"

"Torino ceda gratis gli immobili dismessi a chi presenta la miglior offerta di recupero urbanistico e sociale"

Mettere sul mercato gratuitamente gli immobili dismessi della Città di Torino, aggiundicandoli a chi presenta la miglior offerta di recupero urbanistico e sociale. A lanciare la proposta in un post Facebook il capogruppo del Pd, ed ex assessore all'Urbanistica, Stefano Lo Russo. Nel capoluogo piemontese ci sono diverse strutture in stato di completo abbandono, spesso anche oggetto di occupazione abusiva. Un esempio è l'ex fabbrica di tappeti Paracchi, dove lunedì si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco per il distacco di alcuni calcinacci. Proprio negli scorsi giorni il Presidente della Circoscrizione 4 Claudio Cerrato ha scritto all'assessore al bilancio Sergio Rolando per capire a che punto erano le trattative.

 

Immobili che il Comune ha provato a mettere in vendita, ma senza successo. Da qui la proposta di Lo Russo, soprattutto in un momento di crisi economica forte post Covid. 

"Alcuni immobili dismessi, - spiega l'esponente Dem - palesemente senza mercato, bisognerebbe metterli a gara pubblica gratis e aggiudicare al soggetto che presenta la migliore offerta di rifunzionalizzazione e che nel progetto propone la ricaduta pubblica e sociale migliore. Questa modalità non solo costringerebbe tutti a concentrarsi nel redigere e proporre all'amministrazione progetti di qualità, ma sarebbe impulso alla ripartenza". "E peraltro - aggiunge - generando esternalità positive di tipo economico dirette anche per il Comune (penso ad esempio agli oneri di urbanizzazione, alle entrate fiscali generate dal attività che si possono insediare, ecc.)".

"Penso potrebbe essere un volano per far muovere un po' le acque, riattivare cantieri e posti di lavoro e stimolare processi rigenerativi, soprattutto in alcune aree della città più in difficoltà" conclude Lo Russo.

"Mi sembra una proposta interessante - commenta Cerrato - soprattutto per edifici come l'ex Paracchi, con vincoli architettonici e necessitante di molti lavori". 

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU