Economia e lavoro - 23 novembre 2020, 19:51

Piano dei mercati, la rivoluzione di Palazzo Civico: nascono le aree di copertura mercatale

Le prime tre delineate in piazza Don Pollarolo, via Plava e Villaretto. Gli assegnatari degli spazi potranno contare su costi minori, continuando a garantire un servizio fondamentale ai cittadini

Piano dei mercati, la rivoluzione di Palazzo Civico: nascono le aree di copertura mercatale

Palazzo Civico rivoluziona il concetto di mercati a Torino. E’ stato approvato oggi in Consiglio comunale l’aggiornamento del piano dei mercati della città, un atto che prevede l’istituzione delle aree di copertura mercatale, spazi con sei banchi destinati a quelle aree dove i mercati o non sono presenti o sono poco frequentati.

I sei posteggi, occupabili da lunedì a sabato, prevedono che all’interno dell’area vi sia almeno un banco dedicato all’ortofrutta uno ai prodotti ittici. Le prime tre aree delineate dagli uffici del Comune di Torino? Piazza Don Pollarolo (alle Vallette), via Plava (a Mirafiori Sud) e Strada del Villaretto. “Le aree di copertura mercatale consentiranno agli operatori che vi aderiranno di risparmiare in termini di costi e ai residenti dei quartieri di poter usufruire di un servizio fondamentale”, spiega l’assessore al Commercio del Comune di Torino, Alberto Sacco.

Nelle aree di copertura mercatale i banchi alimentari avranno 25 mq di posteggio disponibile, mentre 20 mq saranno destinati ai non alimentari. Chi vorrà allestire una bancarella di libri potrà contare su 10 mq, mentre per i fiori lo spazio riservato è di 8 mq. La delibera, passata in Consiglio comunale, ha trovato il parere favorevole delle tre Circoscrizioni coinvolte: la 2, la 5 e la 6.

Tra i più soddisfatti per l’approvazione dell’atto, i residenti del quartiere Villaretto, circa 1.200 persone che d’ora in avanti potranno contare su un piccolo ma essenziale mercato. Roberta Braiato, membro del Comitato Borgata Villaretto, ha infatti parlato di “sogno che si realizza. Non vediamo l'ora che arrivino i primi banchi, molti ambulanti si sono già dimostrati interessati" ha spiegato la residente.

"Qui non abbiamo servizi, non c'è alcun locale commerciale: per raggiungere Falchera dobbiamo prendere due pullman o muoverci in auto e durante il lockdown questo ha rappresentato un grande problema", ha concluso Braiato. Problema che si avvia a soluzione grazie alle aree di copertura mercatale.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU