Attualità - 23 febbraio 2021, 18:46

Arrivano i velox sulla tangenziale di Pinerolo, ma sono ancora spenti

Ad attivarli sarà il Comune. Scelto un tratto che ha registrato numerosi incidenti anche mortali

Autovelox sulla Tangenziale di Pinerolo

Se ne parla da quasi 3 anni e ieri sono stati posizionati gli autovelox sulla tangenziale di Pinerolo. Gli occhi elettronici però non sono ancora in funzione e toccherà al Comune ‘aprirli’, ma ci vorrà ancora del tempo.

A individuare la necessità di mettere dei rilevatori di velocità al km 32+680, tra il Polo ecologico Acea e il Mulino di Riva, è stata la Città metropolitana, proprietaria della strada: il 2 maggio 2018 aveva approvato lo “Studio della Sicurezza delle strade extraurbane principali e secondarie ad elevato rischio della Città metropolitana”, che indicava la Provinciale 23 del Sestriere come pericolosa.

Lo Studio prendeva atto dei diversi brutti incidenti registrati in passato. E pochi mesi dopo c’è stata la triste conferma: il 2 dicembre 2018 il medico 65enne Francesco Viscomi esce dal distributore in sella al suo scooter e viene tamponato da una Fiat Bravo, perdendo la vita.

Il Comune di Pinerolo ha affidato i lavori alla Blindo Office Energy Srl di Valenza in provincia di Alessandria. E si dividerà a metà con la Città metropolitana il costo del noleggio dell’impianto di 125.172 euro, iva inclusa, per tre anni, così come gli introiti delle multe.

“Gli autovelox oggi sono stati tarati e collaudati dalla ditta installatrice – spiegano dalla Città metropolitana –, ma ci vorrà ancora del tempo prima che diventino operativi, poiché manca ancora la segnaletica che li indichi. Toccherà al Comune di Pinerolo e alla polizia municipale attivarli, gestirli e occuparsi di verbalizzare le sanzioni”.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU