Cronaca - 23 febbraio 2021, 09:59

Studenti incatenati davanti al Rettorato di UniTo: "Geuna ci dia risposte subito"

Oggi pomeriggio manifestazione in via Verdi in concomitanza con il cda dell'ateneo per introdurre le nuove modalità d'esame a distanza

ragazzi in catene

Protesta nella giornata di oggi presso il rettorato di UniTo

Questo pomeriggio gli studenti torneranno a bussare alle porte del Rettorato di via Verdi dopo l'occupazione degli scorsi giorni contro le nuove modalità d'esame proposte da Unito. Il cda accademico si riunisce infatti oggi per approvare definitivamente il regolamento da introdurre, che prevede un sistema di proctoring tale da impedire agli iscritti di copiare nel corso della somministrazione della prova a distanza. 

Nel frattempo, dalle 8.30 di questa mattina, alcuni occupanti si sono incatenati simbolicamente di fronte all'ingresso del Rettorato per sollecitare un responso da parte del rettore Stefano Geuna: "Ha scelto la via dell'oscurantismo - denunciano -, ma noi non ci stiamo più".

La protesta degli universitari nasce dalle oggettive difficoltà in cui si ritroverebbe un buon 30% di loro, penalizzato dalla scarsità di connessione e mezzi tecnologici. Nel frattempo, l’assemblea dell’occupazione ha sottoposto a Geuna cinque punti su cui intervenire: la modifica del regolamento esami, l'accessibilità alla DaD e la riapertura degli spazi universitari in sicurezza, oltre alle richieste già avanzate per ridurre le tasse e inserire un semestre bonus e appelli aggiuntivi. "Non ci ha ancora mai risposto né ha cercato un reale dialogo con gli occupanti", rivendicano Studenti Indipendenti e altri collettivi. 

"Non è possibile - dicono - che, in piena pandemia, con una crisi sociale ed economica potenzialmente senza precedenti, l’ateneo dia priorità a sistemi di controllo polizieschi degli esami o alle Universiadi".

E aggiungono: "La vera, urgente e drammatica priorità è evitare che nei prossimi mesi centinaia o migliaia di studenti non rischino di abbandonare gli studi o fare sacrifici economici e lavorativi per poter rimanere aggrappate ai percorsi di studio".

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

SU