Cultura e spettacoli - 15 giugno 2021, 11:29

Riaprono le CaseBotteghe: un sette "bello" per restituire arte e cultura a Barriera di Milano

Appuntamento per il 17 giugno con gruppi di giovani creative e creativi

Le antiche botteghe splendono di nuova luce

Nuove iniziative per restituire vivacità a Barriera di Milano

Ci sarà la musica di Pietra Tonale - uno dei "bottegai" - in versione marching band a accompagnare la visita in un quartiere che cambia pelle anche grazie alla presenza delle sette nuove CaseBotteghe che giovedì 17 giugno si presentano alla città in un opening festoso.

Il progetto è stato ideato e realizzato da Sumisura Aps, Città di Torino - Divisione Decentramento Giovani e Servizi - Torino Creativa, Circoscrizione 6, Associazione Respons/Ability, Liberitutti scs e sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando CivICa, Progetti di Cultura e Innovazione Civica. La Compagnia sostiene iniziative volte alla sperimentazione di nuove pratiche culturali capaci di agire sull’impatto civico: migliorare la convivenza e la coesione sociale, la qualità della cittadinanza, contrastare le discriminazioni, favorire la consapevolezza sui diritti individuali, civili e sociali, disgregare le disuguaglianze nella distribuzione delle opportunità che consentano alle persone di vivere in modo attivo e rispettoso del sé e degli altri.

CasaBottega ha selezionato sette gruppi di giovani creative e creativi fra venticinque partecipanti e li ha affiancati, economicamente e non solo, nella ricerca, affitto, ristrutturazione di uno spazio di lavoro e di vita nel borgo storico di Barriera di Milano e più precisamente nell’area delimitata a sud da corso Novara, a est dal mercato di Piazza Foroni e le vie limitrofe, a nord da via Feletto e a ovest da corso Vercelli.

L'appuntamento è per giovedì 17 giugno.

Al mattino un seminario online condotto dalla Città di Torino  con la partecipazione dell’Università di Torino, Regione Emilia Romagna, Comune di Pavia, e la Circoscrizione 6 approfondirà gli aspetti normativi relativi al tema dell’uso temporaneo dei beni immobili privati e esplorerà i suoi potenziali ambiti applicativi. La partecipazione è aperta e gratuita, per iscrizioni casabottegatorino@gmail.com.

Alle 18 in Via Baltea angolo Corso Palermo dove si svela l'intervento artistico Serrande in Barriera di Ismaela Spinelli in collaborazione con l'Accademia Albertina di Belle Arti realizzato sulle serrande di Corso Palermo 126 A/F e si parte per il tour di CasaBottega in un percorso volutamente casuale fra le proposte delle sette realtà del progetto.

A conclusione del tour, in Piazza Foroni angolo Via Montanaro alle 19.30, Nick Difino presenta La zuppa di pietre, featuring Ecomori e Pietra Tonale Band. Difino, food performer, con uno curriculum tra l’esperto di marketing e l’artista che stupisce  è un food performer, si occupa di cibo in maniera cross-disciplinare – raccontandolo, comunicandolo e anche cucinando. La zuppa di pietre è un’action cooking, su una fiaba antica in cui, a partire da una pietra messa a bollire, si sfamerà un intero villaggio. L’idea per la performance è ispirata proprio dal progetto CasaBottega e all’importanza della cooperazione consapevole e civica per lo sviluppo armonico della vita di un quartiere. La performance coinvolgerà i musicisti di Pietra Tornale e gli EcoMori, richiedenti asilo impegnati nel recupero cibo nei mercati cittadini da Eco dalle Città e gli abitanti del quartiere.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU