Attualità - 17 luglio 2021, 13:00

Anav, campagna di promozione del settore noleggio bus turistici

Ieri l'assemblea dei soci, accompagnata da un Convegno dedicato alle tematiche del Trasporto Pubblico viaggiatori

Anav, campagna di promozione del settore noleggio bus turistici

Per l’uomo esistono libertà di vario tipo, ma due sono essenziali: la libertà di pensiero e quella di movimento.

La prima è di natura privata, e nessuno ce la può toccare o limitare; la seconda, come abbiamo sperimentato, è di natura pubblica e come tale ci può essere sottratta o sospesa.

Quando viene riconquistata, ci sembra di aver ritrovato un bene prezioso cui ci eravamo disabituati. È questa la situazione di oggi e sta a noi fare ogni sforzo per conservarla.

Ci si può muovere in vari modi e con vari mezzi, ma certamente una delle modalità più diffuse e praticate è l’uso del mezzo pubblico, sia per esigenze di lavoro che di svago. L’autobus, in questo contesto, non rappresenta solo il mezzo pubblico per eccellenza, ma anche la sua piena libertà di movimento su strada, oltre a evocare il desiderio di viaggiare insieme agli amici e alle persone più care.

L'ANAV

ANAV, l’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori, è un protagonista primario nel campo dell’offerta di servizi di trasporto su gomma. L’Associazione rappresenta infatti le imprese che operano nel Trasporto Pubblico regionale e locale, nei servizi di linea a lungo raggio, nazionali ed internazionali, nonché nel noleggio autobus e in generale nei servizi connessi all’attività di trasporto viaggiatori. Nella Sezione ANAV del Piemonte e Valle d’Aosta sono iscritte una quarantina di imprese del territorio, di varie dimensioni, capaci di esprimere un organico complessivo di circa 1300 dipendenti e una flotta di mezzi che supera abbondantemente il migliaio di unità.

L'obiettivo

La campagna di ANAV che presentiamo oggi ha un preciso obiettivo. Trasmettere i valori che ci contraddistinguono, che fanno parte della nostra storia e delle nostre tradizioni, del nostro modo di agire e della nostra natura, il nostro impegno teso a fornire a chi ci sceglie la consapevolezza di aver trovato proprio ciò che desiderava: vivere uno svago nel confort e nella sicurezza e il piacere di condividerli in una comunità di viaggiatori che avverta le stesse sensazioni.

Ci stiamo riappropriando di quel bene prezioso cui si accennava in apertura: la libertà di movimento. Quasi l’avevamo dimenticata, confinata tra i ricordi, ma eccola riemergere, e allora è arrivato il momento di rivolgersi a chi offre la possibilità di riassaporarla e forse ci si accorgerà che è addirittura migliore di come la ricordavamo.

È proprio ciò che auspica ANAV, e i suoi valori fondativi e identitari hanno i requisiti per soddisfare le esigenze di chi desidera un nuovo inizio per quella straordinaria avventura che è il viaggio dilettevole, comodo e sicuro, tanto più se si è certi di essere in buone mani, e dove l’unica preoccupazione è di non perdersi nulla delle bellezze che accompagnano il bus in marcia e che ammireremo giunti alla metà.

La sicurezza

ANAV è sinonimo di mezzi di alta qualità, e la conseguenza naturale è l’elevato standard di comodità e sicurezza. A quest’ultimo proposito occorre precisare ancora una volta che dopo la massiccia fase di colpevolizzazione da parte del sistema mediatico nei confronti del Trasporto Pubblico in epoca di pandemia, sono stati benvenuti i numerosi e autorevoli studi e le evidenze scientifiche contenute, che hanno confutato immotivate tesi colpevoliste, riposizionando il Trasporto nell’ambito di quelle situazioni in cui il rischio di contagio è assente o comunque fortemente inferiore rispetto ad altre realtà. Basti pensare alle forti e continue misure e procedure di sanificazioni che rendono il mezzo pubblico sicuramente un “luogo” molto più al riparo di altri in termini di sicurezza e tutela. Anche ANAV si è aggiunta alla folta serie di ricerche nazionali e internazionali con una propria indagine interna tra le aziende associate, da cui è emerso con tutta evidenza il quadro di sicurezza che contraddistingue sia il contesto del Trasporto Pubblico che di tutti i servizi di trasporto collettivo in genere.

La fiducia

“C’è una parola d’ordine - dice Serena Lancione, presidente di ANAV Piemonte e Valle D’Aosta e vicepresidente nazionale - che guida le nostre azioni: la fiducia. Fiducia che la situazione generale possa gradualmente normalizzarsi, e fiducia nelle nostre capacità di accompagnare il ritorno alla normalità nel segno della ripartenza in sicurezza, che per quanto riguarda il nostro campo d’azione significa poter disporre di mezzi d’eccellenza, di conducenti d’eccellenza, privilegiando il criterio cui teniamo di più: appunto, la sicurezza”.

L'assemblea del 16 luglio

Si è svolta ieri ad Asti, a Palazzo Mazzetti, l’Assemblea di ANAV (Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori) Sezione Regione Piemonte e Valle D’Aosta, presieduta dalla presidente Serena Lancione.

L’appuntamento istituzionale è stato accompagnato da un Convegno dedicato alle tematiche del Trasporto Pubblico viaggiatori, cui hanno partecipato Autorità politiche della Regione Piemonte - l’Assessore ai Trasporti Marco Gabusi e al Turismo Vittoria Poggio - i vertici dell’Agenzia della Mobilità Piemontese - il presidente Licia Nigrogno e il Direttore Cesare Paonessa - unitamente a esperti tecnici e  rappresentanti di primarie Società che operano nel settore del Trasporto e della fornitura energetica.

Nel corso del Convegno è stato anche presentato uno Studio della Fondazione Links incentrato sugli scenari del Trasporto Pubblico Locale nella Regione Piemonte, nel contesto emergenziale e post Covid che stiamo vivendo.

Nel suo intervento introduttivo, la Presidente Serena Lancione ha illustrato lo stato dell’arte del Settore, le sue problematiche e sofferenze emerse nelle drammatiche fasi dello shock pandemico, le azioni attuate per presidiare le criticità del contesto, le capacità di reazione e visione degli operatori Associati, le prospettive di un Settore che svolge e svolgerà un ruolo determinante e centrale nella fase storica di transizione energetica e di epocale svolta ambientale che il mondo sta attraversando, e che vedrà la mobilità sostenibile nelle vesti di protagonista. A questo proposito la presidente Lancione ha auspicato l’esigenza dello sviluppo nel nostro Paese di una cultura dei Servizi Pubblici, che assecondi e accompagni quella che dovrà essere una vera e propria rivoluzione del nostro modo di muoverci.

Serena Lancione ha infine tenuto a sottolineare che “c’è una parola d’ordine che guida le nostre azioni: la fiducia, che non è venuta meno neppure nei frangenti più difficili. Fiducia che la situazione generale possa gradualmente normalizzarsi, pur con le dovute cautele suggerite anche dalle recenti Varianti, e fiducia nelle nostre capacità di accompagnare il ritorno alla normalità nel segno, sempre, della sicurezza, che per quanto riguarda il nostro campo d’azione significa poter disporre di mezzi d’eccellenza, conducenti d’eccellenza, strutture all’avanguardia, il tutto mirato all’obiettivo primario: la soddisfazione dell’utente”.

Durante la tavola rotonda, i funzionari regionali e dell’Agenzia della Mobilità Piemontese hanno fornito interessanti riflessioni sulla futura gestione delle ingenti risorse del Recovery Fund, discutendone insieme ai principali fornitori di autobus e di energia. Tutti hanno condiviso l’urgenza che vengano definite le condizioni ottimali affinché il sistema che ruota attorno al trasporto pubblico locale sia pronto alla sfida della transizione energetica e all’introduzione delle alimentazioni alternative.

Il Convegno ha inoltre dedicato grande rilievo al tema del rilancio e ripartenza del Settore Turistico all’insegna del “Partire per Ricominciare”. In tal senso ANAV ha presentato, con il supporto di studentesse dell’Istituto Europeo di Design, una campagna mirata a trasmettere i valori fondativi di ANAV e il suo impegno costante nel Settore strategico del Turismo, dove i principi guida degli operatori associati sono innanzitutto: confort e sicurezza. “Ci stiamo riappropriando - ha rilevato Serena Lancione illustrando la Campagna - di quel bene prezioso che è la libertà di movimento, e ANAV è attrezzata e pronta per offrire i suoi servizi a chi desidera un nuovo inizio per quella straordinaria avventura che è il viaggio sicuro e comodo in compagnia”.

La Vice Ministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova, gli Assessori della Regione Piemonte Marco Gabusi e Vittoria Poggio, hanno concluso con i loro interventi una giornata densa di riflessioni, spunti e proposte. 

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU