Cultura e spettacoli - 21 luglio 2021, 20:02

Il "fotografo delle dive" riempie Venaria di bellezza in bianco e nero: ecco la mostra diffusa di Angelo Frontoni Venaria [FOTO]

Un allestimento diffuso nel centro della città fino al 21 novembre. Con la firma della convenzione con il Museo del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, Venaria diventa nuovo centro promotore della settima arte

Foto: Angelo Frontoni

Foto: Angelo Frontoni

Sophia Loren, Claudia Cardinale, Virna Lisi, Gina Lollobrigida, Jane Fonda, Brigitte Bardot. Sono questi alcuni dei nomi stellari che compongono la costellazione di scatti firmati da Angelo Frontoni, noto non a caso come "il fotografo delle dive", da oggi in mostra a Venaria. Accanto a queste signore del cinema, Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Alain Delon e tanti altri, immortalati sul set tra gli anni '50 e '90, l'epoca d'oro del cinema italiano.

Angelo Frontoni: sul set. Una mostra diffusa

L'allestimento - fino al 21 novembre - è curato dal Museo del Cinema di Torino - che lo espose alla Mole Antonelliana poco dopo la sua apertura, ventun anni fa - con Film Commission Torino Piemonte. Il percorso si snoda completamente all'aperto, lungo via Mensa, viale Buridani, le piazze Annunziata, Repubblica e Vittorio Veneto, più alcune vetrine degli esercenti che hanno aderito all'iniziativa. Per completare l’esposizione, ad alcune fotografie è abbinato un QR Code con un link diretto a una sequenza del film.

Il sindaco Giulivi: "Valorizziamo la cultura"

Grande la soddisfazione del sindaco di Venaria Fabio Giulivi: "La presenza di questa mostra nella nostra città - dichiara - è l’inizio di un percorso che indirizza la nostra azione politica verso la valorizzazione della cultura come motore, oltre che del sapere, anche  dell’economia, non solo locale. Ringrazio tutti gli attori di questo nuovo processo virtuoso, obiettivo che rimane tra le nostre maggiori priorità".

Laboratori e incontri con Film Commission Torino Piemonte

Un progetto che si estende anche oltre la mostra di Frontoni in sé, con il coinvolgimento diretto delle scuole per realizzare laboratori didattici a cura di FCTP. A questi si aggiunge un ciclo di incontri dedicati ai mestieri del mondo cinematografico, che vuole essere un'occasione per conoscere il settore attraverso il racconto di chi ne fa parte. 

"Ancora una volta la nostra fondazione potrà dare il proprio contributo sul fronte della formazione dell’incontro con il mondo del lavoro", commenta il direttore di FCTP Paolo Manera, annunciando il calendario di appuntamenti con le maestranze dei set piemontesi il prossimo autunno. Professionisti che, sottolinea ancora Manera, "da anni ricoprono un ruolo fondamentale nella crescita del comparto dell’audiovisivo locale e sapranno pertanto mettere a disposizione un’esperienza ventennale di indiscusso valore nazionale e non solo".

Una convenzione tra Venaria, Museo del Cinema e FCTP

Ed è con la firma delle convenzioni tra Città di Venaria Reale, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte che ieri pomeriggio è stato suggellata la collaborazione tra i soggetti promotori: la settima arte trova così una nuova culla in cui crescere."Per il nostro museo è fondamentale dialogare con le realtà del territorio, valorizzando il nostro patrimonio – sottolineano Enzo Ghigo e Domenico De Gaetano, presidente e direttore del Museo del Cinema -. Le immagini in mostra raccontano un’epoca indimenticabile, di grandi produzioni e fasti, fotografie entrate nell’immaginario collettivo che restano il simbolo dell’epoca d’oro del cinema". 

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU