Economia e lavoro - 21 luglio 2021, 16:05

Scelgono lo smart working. Cassa integrazione per un centinaio di lavoratori in Canavese

L'allarme è stato lanciato dalle segreterie territoriali dei sindacati

Scelgono lo smart working. Cassa integrazione per un centinaio di lavoratori in Canavese

Un centinaio di lavoratori in smart working costretti alla casa integrazione. E' l'allarme lanciato dalle segreterie locali di sindacati Cgil, Cisl e Uil, Filcams, Fisascat e Uiltucs. Il settore coinvolto è quello della ristorazione.

"E questo solo per la scelta organizzativa di tre o quattro aziende del Canavese - dicono i sindacati -. Lavorare da casa produce solo ricchezza e risparmio per le aziende e questo territorio patisce enormemente questa scelta. Oggi non c'è nessun segnale in merito alla volontà di intavolare una discussione per non doverci trovare nel 2022 con un incremento della disoccupazione".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU