Eventi - 21 luglio 2021, 18:07

Venaria, dal 23 luglio scatta un altro weekend di musica, teatro e danza con "Metamorfosi"

Il programma della quarta settimana della rassegna estiva che anima i giardini della Reggia

reggia di venaria

Venaria, dal 23 luglio scatta un altro weekend di musica, teatro e danza con "Metamorfosi"

Continua la rassegna Metamorfosi, il cartellone estivo degli spettacoli serali della Reggia di Venaria con danza, musica e teatro nei Giardini.

L’evocativo titolo “Metamorfosi” trova ispirazione dal fenomeno naturale di adattamento alle alterazioni dell’habitat, attraverso la capacità di taluni organismi di mutare la propria forma, risultando metafora quanto mai calzante dell’attuale momento storico: “Metamorfosi” si propone quindi come simbolo non soltanto della trasformazione affrontata nella vita personale e sociale, ma anche della rinascita dei luoghi della cultura e della Reggia di Venaria in particolare, capace in questi mesi di reinventare sé stessa e oggi impegnata ad evolversi e a ripensare la propria offerta andando “oltre la propria forma” (meta-morphé) e confermando la propria identità.

Frutto della collaborazione fra il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, la Fondazione Piemonte dal Vivo, coordinatore artistico della manifestazione, la Fondazione TPE - Teatro Piemonte Europa, la Filarmonica TRT e la Fondazione Via Maestra di Venaria Reale, l’intenso programma di 39 spettacoli segue il filo conduttore della proposta culturale 2021 della Reggia di Venaria, ispirata al tema Green e interamente dedicata al rapporto tra uomo e natura, alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione del paesaggio.

VENERDÌ 23 LUGLIO

Un viaggio nella canzone CASCINA MEDICI DEL VASCELLO, ORE 18.30

Concerto di musica classica dell’Unione Musicale Onlus Metamorfosi di una composizione Una canzone – prima forma metrica della lirica d’arte italiana – la tiene in piedi una struttura piuttosto regolare e ordinata. Eppure, è quando si apre a una melodia altra che ci sorprende. Cambiando, ci spalanca il panorama uditivo, ci guida fin dove vuole. Una mutazione melodica.

MAD – Museo antropologico del danzatore GIARDINO DELLE ROSE, ORE 19.15 Spettacolo di danza Metamorfosi di un corpo La danza ci muove. Il corpo di un danzatore di più. Solo osservandolo, investe di linfa anche chi, fermo, guarda. Fluisce la linfa vitale perduta. L’immobilità è scossa. “Tornare a vedere un corpo da vicino, percepirne il calore, l’energia… Di questo crediamo ci sia bisogno ora”. Una mutazione viscerale. Ovidio e altre storie.

Da nome a nome RESTI DEL TEMPIO DI DIANA, ORE 20.00

Spettacolo teatrale di e con Mariangela Gualtieri Metamorfosi di un cosmo Il cosmo è fatto di versi, righe, pezzetti, microbiologie, cellule. Da ognuna di queste entità, il cosmo origina. Raccogliere gli stralci di cosmogonia significa ricomporre, cercare e attribuire senso. Dalla poesia al verso, dal verso alla parola, dalla parola alla lettera. E ritorno. Una mutazione originaria.

SABATO 24 LUGLIO

Romanticamente CASCINA MEDICI DEL VASCELLO, ORE 18.30

Concerto dell’Unione Musicale Onlus Metamorfosi di un amore “Voi che per li occhi mi passaste ’l core e destaste la mente che dormia”. Cavalcanti lo sapeva bene, come l’amore ti cambia. Pure fisicamente, come sosteneva lui, con rossori, tremori, sospiri, sudori, impeti. Aggiungiamo di come ci lascia gioire, sorridere, acquietare. Una mutazione passionale.

MAD – Museo antropologico del danzatore GIARDINO DELLE ROSE, ORE 19.15 Spettacolo di danza Metamorfosi di un corpo La danza ci muove. Il corpo di un danzatore di più. Solo osservandolo, investe di linfa anche chi, fermo, guarda. Fluisce la linfa vitale perduta. L’immobilità è scossa. “Tornare a vedere un corpo da vicino, percepirne il calore, l’energia… Di questo crediamo ci sia bisogno ora”. Una mutazione viscerale. Ovidio e altre storie.

Da nome a nome RESTI DEL TEMPIO DI DIANA, ORE 20.00 Spettacolo teatrale di e con Mariangela Gualtieri Metamorfosi di un cosmo Il cosmo è fatto di versi, righe, pezzetti, microbiologie, cellule. Da ognuna di queste entità, il cosmo origina. Raccogliere gli stralci di cosmogonia significa ricomporre, cercare e attribuire senso. Dalla poesia al verso, dal verso alla parola, dalla parola alla lettera. E ritorno. Una mutazione originaria.

MARTEDÌ 27 LUGLIO

Ci vuole orecchio CORTILE DELLE CARROZZE, ORE 21.30

Spettacolo di teatro-canzone con Elio Metamorfosi di una città Milano. Quella dei ’60, Jannacci l’ha raccontata con i suoi treni, le scarpe da tennis e gli indirizzi dimenticati. Quella di oggi è nei “bonghi” di Parco Sempione, nella calvizie in via Sarpi e negli inglesismi lavorativi. Sempre con una nota surreale e una virgola fantastica. Una mutazione generazionale.

GIOVEDÌ 29 LUGLIO

L’alfabeto delle emozioni CORTILE DELLE CARROZZE, ORE 21.30

Spettacolo teatrale di e con Stefano Massini Metamorfosi di una storia Una storia è buona quando ha potere metamorfico e riesce a far risuonare in noi sentimenti profondi. Farne un alfabeto significa creare una mappa – e un’enciclopedia – delle possibili declinazioni, perché chi osserva si porti a casa una complessità nuova, ma ordinata. Una mutazione universale.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU