Politica - 30 luglio 2021, 11:26

Sconfitte elettorali e contributi non versati, migliorano i conti del Pd Piemonte: Ardito nuovo tesoriere

L'ultimo segretario del Pci Torino prende l'incarico da Daniele Borioli

L'ultimo segretario del Pci Ardito nuovo tesoriere del Pd regione

L'ultimo segretario del Pci Ardito nuovo tesoriere del Pd regione

Migliorano i conti del Pd piemontese, andati in “rosso” tra sconfitte elettorali e parlamentari e consiglieri regionali che non versavano il contributo. L’annuncio arriva dal segretario regionale dem Paolo Furia, accompagnato da una novità: ieri sera Giorgio Ardito è stato accolto come nuovo tesoriere. Classe 1942, Ardito è stato l’ultimo segretario del Pci Torino ed è molto noto in tutto il mondo politico locale.  Una “sostituzione” che arriva dopo le dimissioni dall’incarico di Daniele Borioli dopo l’approvazione del bilancio regionale a fine giugno.

E sullo stato delle casse del partito, Furia accende poi i riflettori. “Abbiamo ereditato a fine 2018 – spiega - un Pd piemontese con più uscite che entrate, in ginocchio a causa delle sconfitte elettorali del 2018 e del 2019, con tre dipendenti e una sede (la famosa sede di via Masserano) che non potevamo più permetterci”. Oggi i dem regionali hanno una nuova sede in via Coppino 115, nel quartiere di Borgo Vittoria, “parte del personale è stato ricollocato - nessuno ha perso il lavoro - e la situazione è notevolmente migliorata dal punto di vista del bilancio. I parlamentari, i consiglieri regionali versano regolarmente quanto dovuto al partito, dimostrando un senso di lealtà e di appartenenza che non sempre, in altre epoche, è stato egualmente dimostrato”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU