Sanità - 30 luglio 2021, 17:21

Piemonte, al via l’assistenza sanitaria ai turisti nelle Valli Olimpiche

Rinnovato il progetto Montagne Olimpiche, che prevede di rafforzare l’assistenza sanitaria nei periodi in cui si concentra la maggior presenza turistica in alta quota

Guardia medica - immagine d'archivio

Guardia medica - immagine d'archivio

Rafforzare l’assistenza sanitaria nei periodi di maggior presenza turistica. E’ quanto prevede il progetto Montagne Olimpiche, rinnovato anche quest’anno dall’Asl To3. Il progetto prevede di intensificare i servizi sanitari nell’alta Val di Susa, Val Chisone e Alta Val Sangone, dove si concentra in questo periodo la maggior presenza turistica. 

Sono così stati potenziati i servizi e modificata l’organizzazione della Continuità Assistenziale in tutto il comprensorio montano. Una sede centrale è stata attivata a Oulx, mentre altre cinque sono presenti a Bardonecchia, Cesana, Pragelato, Sauze D’Oulx e Sestriere. I cittadini potranno contattare il servizio attraverso il numero verde gratuito (800508745) attivato appositamente o attraverso alcuni recapiti telefonici ad hoc: 3472567182 per Bardonecchia, Oulx, Salbertrand e Sauze d’Oulx, 3472567331 per Cesana, Claviere, Pragelato e Sestriere. Mentre per l'Alta Val Sangone il punto di riferimento è la Continuità Assistenziale di Giaveno, con orario feriale notturno dalle 20 alle 8 e diurno festivo-prefestivo dalle 8 alle 20.

Il servizio è gratuito per i residenti nel territorio dell’Asl To3, mentre per i non residenti è previsto il pagamento di un ticket: 25 euro per le visite ambulatoriali e 50 per le domiciliari. Funzionerà fino al 29 agosto per i festivi e prefestivi diurni e fino al 15 agosto per i feriali.

I turisti, con lo stesso sistema potranno accedere anche agli studi dei medici di base, durante orari di ambulatorio.

“Il potenziamento della Continuità Assistenziale - spiega Franca Dall’Occo, direttore generale Asl To3 - risponde alle esigenze di turisti, operatori e lavoratori stagionali, ma ha anche l’obiettivo di sostenere il territorio. Il sistema di accoglienza turistica infatti, provato dall’emergenza sanitaria, rappresenta una risorsa fondamentale per queste valli. E va supportato”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU