Politica - 18 gennaio 2022, 16:37

Gioco d'azzardo, la giunta accoglie l'appello delle opposizioni: "Niente slot nei bar del Piemonte"

Dopo l'interpretazione della nuova legge da parte dell'Agenzia dei Monopoli, l'assessore Tronzano ammette che è necessario intervenire per mettere mano alla norma per impedire il ritorno delle macchinette nei bar

Gioco d'azzardo, la giunta accoglie l'appello delle opposizioni: "Niente slot nei bar del Piemonte"

Niente slot nei bar del Piemonte, è quanto ha affermato oggi l'assessore regionale al Bilancio Andrea Tronzano rispondendo alle interrogazioni presentate in Consiglio regionale dal Movimento 5 Stelle (Ivano Martinetti) e da Liberi e Uguali (Marco Grimaldi). L'esponente della Giunta Cirio ha inoltre evidenziato la necessità di intervenire, a breve, per mettere mano alla legge regionale sull'azzardo per scongiurare il ritorno delle "macchinette" dei bar.

"Le poche richieste che ci sono pervenute - ha spiegato Tronzano - non saranno accettate. E chiariremo ulteriormente la volontà della Giunta con un emendamento specifico, dove chiederemo di non reinstallarle".

"Una notizia parzialmente positiva", commenta Martinetti, "dopo che l'Agenzia dei Monopoli nei giorni scorsi aveva interpretato la norma regionale in maniera estensiva, prevedendo l'installazione di macchinette per il gioco anche negli esercizi non muniti di certificato di vendita di prodotti di monopolio (come appunto i bar)". 

La risposta di Tronzano lascia poco spazio alle interpretazioni. Ancora Martinetti: "Auspichiamo dunque che si faccia subito sintesi all'interno della maggioranza procedendo rapidamente con la modifica della legge regionale 19/2021. Una norma, ricordiamo,  molto negativa che ha riportato il far west delle slot machine dopo gli ottimi risultati raggiunti con la precedente legge, approvata dal centrosinistra con importanti provvedimenti indicati dal Movimento 5 Stelle".

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU