Cronaca - 30 luglio 2022, 11:18

“Do sport not war”, il messaggio del Motovelodromo di Torino contro la guerra

Sui muri esterni dell'impianto di corso Casale, recentemente riaperto al pubblico, sono stati appesi grandi striscioni arcobaleno che richiamano la bandiera della pace

“Do sport not war”, il messaggio del Motovelodromo di Torino contro la guerra

fatti internazionali, come noto, non lasciano indifferente il mondo dello sport: mentre l'attacco militare della Russia contro l'Ucraina non accenna a placarsi, infatti, anche a Torino c'è chi ha scelto di dimostrare la propria contrarietà alla guerra a modo suo.

Striscioni arcobaleno sul Motovelodromo di Torino

A dare il proprio contributo, questa volta, è il Motovelodromo di Torino recentemente riaperto per ospitare diverse discipline sportive. Sui muri esterni dell'impianto di corso Casale, infatti, sono stati appesi alcuni striscioni arcobaleno che richiamano la bandiera della pace.

“Fate sport, non la guerra”

Su ogni colore, infine, sono presenti diversi messaggi contro la guerra in chiave sportiva: da “Do sport not war” (fate sport, non la guerra) a “Lift weights not guns” (alzate pesi, non armi), passando per “Ride a bike not a tank” (andate in bici, non su un carro armato) e “Play beach volley not fight” (giocate a beach volley, non combattete).

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU