Economia e lavoro - 08 agosto 2022, 07:40

Occhio alla spesa a Torino: tra discount, supermercati e alta gamma, le differenze per zona e marchio

Un'indagine sul costo di un “paniere” composto dai prodotti alimentari più comuni in alcune delle più conosciute catene della grande distribuzione sparse sul territorio cittadino

Occhio alla spesa a Torino: tra discount, supermercati e alta gamma, le differenze per zona e marchio

Il recente aumento dei prezzi dovuto alla guerra tra Russia e Ucraina ha fatto tornare gli italiani ad interrogarsi su un argomento non più così scontato: fare la spesa. Il tema non può lasciare indifferente Torino, città dove la crisi si sta facendo sentire soprattutto tra le fasce di popolazione più in difficoltà.

Un'analisi per zona e per marchio

La domanda che sorge spontanea, in questo caso, è la seguente: quanto costa fare la spesa in città? A proposito, Torino Oggi ha realizzato un'indagine sul costo di un tipico “paniere” alimentare in alcune delle più conosciute catene della grande distribuzione. L'analisi ha riguardato pasta, latte, zucchero, mele, biscotti, uova e birra prendendo in considerazione i prodotti a marchio o, in alternativa, quelli dal prezzo più basso.

I supermercati

Per quanto riguarda i supermercatiil costo complessivo della spesa varia principalmente per zona. In centro, infatti, si notano prezzi maggiori rispetto a quartieri più periferici come Aurora e Pozzo Strada: al Carrefour la differenza sfiora l'euro (10 in periferia, 11 in centro), così come alla Coop sia per quanto riguarda i prodotti standard che quelli di “alta gamma” FiorFiore e ViviVerde (10 e 13 in periferia, 11 e 14 in centro), mentre il Bennet di Borgo Filadelfia si attesta sulle stesse cifre rendendo praticamente equivalenti le 3 catene.

I discount

Scendendo di categoria, i discount mostrano invece una situazione diametralmente opposta. I prezzi di In's e Lidl, infatti, variano in base al marchio e non in base alla zona: nel primo si spendono 7€ e 50 sia a Borgo Filadelfia che a Pozzo Strada, mentre nel secondo se ne spendono 8 sia ad Aurora che in centro.

I market "di lusso"

Discorso totalmente a parte meritano i market "di lusso" come Eataly, dove per acquistare gli stessi prodotti si arrivano a spendere oltre 15 euro. A tenergli testa, con i prezzi già citati in precedenza, è solo la linea d'alta gamma FiorFiore di Coop.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU