Cronaca - 10 settembre 2022, 16:32

Mobili in regalo in corso Francia: la gente sta ore in coda per aggiudicarseli [FOTO E VIDEO]

L'evento, "Ciapa su e porta a cà" andrà avanti fino a stasera alle 20 e verrà poi replicato domani (se avanzerà qualcosa)

Mobili in regalo in corso Francia: la gente sta ore in coda per aggiudicarseli [FOTO E VIDEO]

"Vieni a vedere e porta a casa gratuitamente ogni arredo che più ti piace": è l'invito girato su Facebook nei giorni scorsi per pubblicizzare una curiosa iniziativa che da stamattina sta portando centinaia di persone a mettersi in fila in corso Francia, poco dopo piazza Bernini.

Una coda di curiosi e agguerriti cittadini pronti a battagliare (si fa per dire) per accaparrarsi dei mobili a costo zero. L'iniziativa si chiama "Ciapa su e porta a cà", prendi e porta a casa. A metterla in piedi è lo studio di architetti milanese "Permeabile", che deve svuotare 27 alloggi di una palazzina del Class Residence (e altrettanti in un'altra) e si è inventato questo metodo: in un caso, i mobili sono stati donati a delle associazioni laiche del territorio, nell'altro si è deciso di regalare i mobili a chi li voleva. Ed ecco dunque la coda che da questa mattina sta paralizzando l'intero quartiere.

La logica è che chi prima arriva sceglie ciò che vuole, quindi il civico 99 di corso Francia è stato preso letteralmente d'assalto, costringendo gli organizzatori ad assegnare 500 numeri (ma in realtà le persone in attesa erano almeno il doppio). Ma non si tratta di una semplice donazione: la filosofia è quella del riciclo e dell'economia circolare. L'obiettivo è infatti ridare vita a mobili che altrimenti sarebbero finiti in discarica. E c'è anche una finalità benefica: chi ha piacere può infatti donare - volontariamente e liberamente - qualcosa alla ricerca medica per la malattia a corpi di Lewy dell’Istituto Neurologico Besta di Milano (https://www.gofundme.com/f/Ciapa-su-e-porta-a-ca).

 

C'è chi prende un microonde o un televisore, chi un divano o un mobiletto, chi le sedie. Gli oggetti più grandi (come gli armadi o le cucine) si possono prenotare per poi passare a ritirarli successivamente. In coda ci sono studenti che devono arredare le loro case in affitto, ma anche anziani e famiglie. E tanti curiosi che hanno scoperto dell'iniziativa soltanto vedendo la coda e che si sono fermati per partecipare anche loro alla festa. L'iniziativa, che è partita stamattina alle 10, terminerà alle 20 per poi riprendere eventualmente domani sempre dalle 10 alle 20, sempre ammesso che sia ancora rimasto qualcosa di "invenduto".

 

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU