Cultura e spettacoli - 28 settembre 2022, 09:38

All'Hiroshima Mon Amour, l'atteso ritorno in Italia dei Mùm

La band islandese sarà in concerto domani, giovedì 29 settembre

All'Hiroshima Mon Amour, l'atteso ritorno in Italia dei Mùm


Gli islandesi mùm, ormai icona del synth-pop europeo, e band tra le più innovative del panorama internazionale, hanno appena finito di registrare il loro ultimissimo album in Italia, il settimo lavoro a 10 anni esatti dall'uscita di Smilewound, e ora si apprestano a partire per un breve tour italiano che tocca anche l’Hiroshima Mon Amour di Torino, la sera di domani, giovedì 29 Settembre. 

La loro musica è da sempre una sapiente miscela di elettronica mitteleuropea e melodia trasognante arricchita da archi e strumenti tradizionali.

Formati nel 1997, per quasi due decenni sono stati un punto fermo nell'ambito della musica sperimentale ed elettronica europea.  La band si è originariamente formata come duo, ma si è espansa e ristretta più volte nel tempo, assumendo svariate forme e dimensioni.  Oltre agli album in studio, i mùm da sempre sono stati impegnati in diversi progetti come collaborazioni, teatro e musica da film.

Tra le più importanti collaborazioni ci sono artisti del calibro di Kylie Minouge, il pianista e compositore tedesco Hauschka e la MDR Sinfonieorchester di Lipsia che ha commissionato il pezzo “Drowning” nel 2015. Il progetto extracurricolare più recente dei múm è la sonorizzazione per il capolavoro muto “People on Sunday” (1930), film diretto da Robert Siodmak e Edgar G. Ulmer, che vede per la prima volta al lavoro come sceneggiatore Billy Wilder. 

Questo breve tour di fine estate in Italia è l’occasione per vedere di nuovo la band dal vivo, tra classici del loro repertorio ed una première esclusiva dei nuovi brani.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU