Cronaca - 29 settembre 2022, 14:48

Arrestato dalla Polizia di Sanremo 46enne torinese truffatore di anziani

Numerosi i colpi messi a segno in varie zone del Nord Italia

foto d'archivio

Truffatore di anziani finisce in manette

Arrestato alle prime ore dell’alba di oggi ad Asti un uomo autore di diverse truffe ai danni di anziani. L’uomo, un quarantaseienne della provincia di Torino, è stato fermato nei pressi della sua abitazione mentre era in procinto di lasciare la città.

I fatti risalgono ad agosto scorso quando il 464nne, fingendosi un operaio addetto alla riparazione di un guasto alla caldaia,  è riuscito a raggirare un’anziana signora facendosi aprire la porta di casa. Una volta entrato, il finto idraulico, con grande professionalità ha spiegato all’anziana che il danno alla caldaia era dovuto ad una contaminazione dell’acqua ed avrebbe potuto causare delle esalazioni dannose nonché corrodere gli oggetti in oro presenti nell’appartamento. Con grande ‘savoir faire’ si è fatto consegnare tutti gli oggetti in oro e, approfittando di un attimo di distrazione, è riuscito a lasciare l’appartamento indisturbato. Appena la vittima si è accorta di essere stata derubata, ha chiamato la Polizia che ha così raccolto la denuncia ricca di particolari subito approfonditi dagli uomini della Sezione Investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sanremo.

Dagli accertamenti è emerso che l’autore del reato, responsabile di diversi colpi messi a segno nel Nord Italia, nella data del  furto, si stava aggirando per Sanremo a bordo di una bici e, dopo aver compiuto il furto si è diretto verso la sua autovettura dove ha caricato il mezzo a due ruote per far rientro ad Asti dove è domiciliato. Gli operatori della Sezione Investigativa sono riusciti a ricostruire tutti i passaggi dell’uomo, prima e dopo il reato, individuando l’autovettura utilizzata, a bordo della quale è risultato presente in altre città, in giorni diversi e dove ha commesso furti con lo stesso modus operandi.

Dagli elementi raccolti è stato ricostruito un quadro indiziario particolarmente ricco di elementi a carico dell’uomo che ha portato a richiedere al PM una misura cautelare finalizzata ad evitare la reiterazione di reati ai danni delle ‘fasce deboli’.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU