Cronaca - 29 settembre 2022, 19:29

La chiesa di San Domenico sta sprofondando nel silenzio: "Istituzioni e Curia, nessuno fa nulla"

L'edificio, unico esempio gotico a Torino, venne edificato nel 1335 e per secoli fu sede dell'Inquisizione in città. Oggi, tra crepe e aree transennate, sembra abbandonato al proprio destino

La chiesa di San Domenico sta sprofondando nel silenzio: "Istituzioni e Curia, nessuno fa nulla"

L'unica chiesa gotica di Torino, sede dell'Inquisizione, dopo quasi 700 anni di storia sta letteralmente sprofondando. Cresce l'apprensione per la chiesa di San Domenico, edificio all'incrocio tra l'omonima via e via Milano. A due passi dal Comune di Torino. La pavimentazione a mosaico si sta distruggendo.

La chiesa che sprofonda

L'edificio è storico, presenta affreschi trecenteschi, unici a Torino e ha una parte sotterranea piuttosto ampia. La pavimentazione però sta cedendo. La situazione è nota da da mesi, ma invece che migliorare le condizioni del mosaico stanno peggiorando. Agli avvallamenti si sono aggiunte crepe piuttosto grandi. I frati si sono limitati a transennare l'area, evitando così che i fedeli possano farsi male. I danni però appaiono ogni giorno più evidenti e la preoccupazione cresce: la chiesa, edificata nel 1335, è stata in grado di "sopravvivere" ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

La polemica: "Istituzioni, Curia, qualcuno fa qualcosa?"

"Cosa aspettano le istituzioni? Le Belle Arti, la Curia, la Regione? E il sindaco cosa fa? Ci passa ogni tanto in quella chiesa che è a due passi dal palazzo municipale?" è il commento amaro di Alberto De Reviziis, commerciante con un'attività poco distante. In tanti avevano già sollevato dubbi sulla poca solerzia con la quale era stato affrontato il problema. Un problema che, ad oggi, appare ancora irrisolto.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU