Economia e lavoro - 29 settembre 2022, 06:28

Mercati, le nuove proposte: dal fotovoltaico in piazza Madama Cristina al ritorno all’ex Moi

Presentate in III Commissione dal presidente Miano le nuove idee per i luoghi del commercio tradizionale della Circoscrizione 8

foto d'archivio

Mercati, le nuove proposte: dal fotovoltaico in piazza Madama Cristina al ritorno all’ex Moi

Nuove proposte per i mercati della Circoscrizione 8. A lanciarle in Commissione comunale è stato il presidente Massimiliano Miano. “Con l’assessore Chiavarino abbiamo fatto un sunto dei piccoli interventi già previsti all’interno del Pnrr e alla fine ho aggiunto le proposte che sono state accolte bene soprattutto quella legata al fotovoltaico e alla zona dell’ex Moi”. 

Mercato di piazza Madama Cristina

Storico mercato, tra i pochi di Torino che dispone di una tettoia, potrebbe essere protagonista di un’iniziativa primato in tutta la città. “Abbiamo chiesto di montare un impianto fotovoltaico sulle tettoie per fornire elettricità al mercato stesso e agli operatori dell’area mercatale in maniera gratuita”. In pratica senza dipendere dal fornitore. “Sarebbe la prima area in città con un impianto fotovoltaico che si autoalimenta e potrebbe essere un esempio per altre aree” spiega Miano. 

Mercato all’ex Moi 

L’altra proposta importante è quella di un ritorno del mercato ortofrutticolo nell’area degli ex Mercati Generali in zona borgo Filadelfia. “Si tratta del quartiere madre del mercato, dove una volta c’era l’ex Moi poi migrato a Grugliasco. Ecco, si potrebbe riportare un mercato almeno ortofrutticolo sulla stregua di quello che era, perché la gente ce lo chiede”.

L’ipotesi è di avere un mercato sperimentale, trisettimanale, come quello di via Guala. Un’iniziativa che guarda anche al rilancio del quartiere. “Potrebbe dare di nuovo slancio a borgo Filadelfia che è davvero diventato un quartiere “dormitorio”. 

Da parte sua l’Assessorato ha espresso soddisfazione per la proposta che si è detto disposto a valutare. Due location già proposte da Miano: “La prima è piazzale Paoli, la zona in parte oggi adibita a parcheggio, l’altra è la piazza che conduce alla passerella olimpica”. 

Mercato piazza Guala

Tra i vari interventi ipotizzati dal presidente della 8 anche su quello che nasce come mercato sperimentale, ma che ha trovato la sua identità da ormai trent’anni. “Il mercato di piazza Guala gode di alcuni interventi finanziati dal Pnrr, che sono i servizi igienici per gli operatori e per i clienti, oltre a quelli sulla pavimentazione. Ho proposto di verificare la possibilità di renderlo giornaliero, sei giorni su sette, anziché trisettimanale”. 

Mercato di corso Spezia

Il mercato storico di Nizza Millefonti ha sempre funzionato bene, ma negli ultimi anni paga lo scotto della crisi. “A pieno regime contava 120 banchi, oggi è quasi dimezzato - spiega Miano - L’idea è di realizzare un nuovo lay-out del mercato, concentrandolo su una stessa area, in modo da essere meno dispersivo e più fruibile”.

A questo si aggiungerebbe un intervento di manutenzione sulla pavimentazione. “Ci sono lastre di pietra che si alzano da terra, rendendo il passaggio pericoloso per i cittadini”.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU