Cronaca - 10 novembre 2022, 10:58

Caos al carcere di Ivrea: detenuto aggredisce due addetti alla sicurezza

A innescare l'episodio di violenza il rifiuto del medico di somministrare farmaci non prescritti

Caos al carcere di Ivrea: detenuto aggredisce due addetti alla sicurezza

Aggressione nel carcere di Ivrea.

 

E' successo nella giornata di ieri, quando un detenuto è sceso nel locale infermeria pretendendo la somministrazione della terapia non prescritta dal medico di guardia. 

 

Al rifiuto del medico di consegnarli i farmaci, il detenuto ha reagito mettendo a soqquadro la rotonda piano terra, vicino all’infermeria, rifiutandosi categoricamente di risalire al piano.

 

Visto che le sue richieste non venivano assecondate, si è scagliato contro l’addetto alla sicurezza interna e contro l’assistente capo in servizio tentando di colpirli con un estintore. 


In seguito, si è reso indispensabile rispondere all’aggressione per bloccare il soggetto e impedire il verificarsi di situazioni pregiudizievoli per l’incolumità fisica degli agenti penitenziari e la stessa sicurezza dell’istituto.

 

Nella colluttazione i due poliziotti hanno riportato contusioni agli arti inferiori e superiori tali da rendere necessario l’invio presso il locale nosocomio per poi essere dimessi con una prognosi di 10 giorni ciascuno. 

 

A segnalare l'episodio sono i sindacati  OO.SS. SAPPE, OSAPP, UIL PA P.P., SINAPPE, USPP, FNS CISL, FSA CNPP e CGIL PP., del comparto sicurezza Polizia penitenziaria, che ribadiscono l’urgenza di concreti e immediati interventi che ad oggi non si sono visti se si considera che il personale di Polizia Penitenziaria di Ivrea è completamente abbandonato a se stesso e non ha punti di riferimento.

 

"Rinnoviamo pertanto la richiesta di aiuto a tutte le autorità di tutti i livelli di intervenire per porre fine alla continua escalation di violenza nei confronti del personale di Polizia penitenziaria, che ogni giorno con spirito di abnegazione e senso di responsabilità, cerca di svolgere i propri compiti istituzionali, nonostante l’inerzia dell’amministrazione penitenziaria".

 

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU