Attualità - 18 settembre 2023, 19:35

Sciopero per il clima, i Fridays for Future invitano alla "Resistenza". Comune di Torino rimandato sull'ambiente

Il gruppo ecologista, in attesa della manifestazione del 6 ottobre, realizzerà una serie di eventi di sensibilizzazione, tra cui il “Climate justice festival”

fridays for future verso il 6 ottobre

I Fridays for Future lanciano lo sciopero per il clima del 6 ottobre

“Resistenza climatica”: è questo lo slogan scelto da Fridays for Future in vista della grande manifestazione in programma a Torino il 6 ottobre in occasione dello “Sciopero per il clima”. In attesa dell'evento, il gruppo ha lanciato una serie di iniziative di avvicinamento.

La “biciclettata” dell'agricoltura

Il conto alla rovescia inizierà mercoledì 20 con “Coltivare il futuro”, una “biciclettata” in giro per il Piemonte per indagare sugli effetti della crisi climatica sull'agricoltura: “Sarà - spiegano gli attivisti – una 4 giorni in cui incontreremo diverse aziende agricole per capire come la siccità e gli eventi atmosferici estremi abbiano impattato portando grandi svantaggi. Sarà uno scambio reciproco in cui ascolteremo i loro problemi e in cui avremo l'occasione di raccontare la nostra lotta con l'obiettivo di mobilitarci insieme”.

Il viaggio partirà da Vicolungo, terra del riso, per poi toccare l'area vitivinicola del Monferrato, le Langhe tra Bra, Alba e Pollenzo (dove avverrà un incontro con il fondatore di Slow Food Carlin Petrini e con l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, il cuneese e il pinerolese dove sono presenti coltivazioni di alberi da frutto. Il tutto si concluderà domenica 24 con un evento di restituzione in programma presso la sede di Fridays Kontiki in via Cigliano 7 a Torino.

Il “Climate justice festival”

Il percorso proseguirà il weekend successivo: dal 29 settembre al 1° ottobre, infatti, sarà la volta del “Climate justice festival”, sempre in programma da Kontiki: si tratta di una rassegna con dibattiti conclusi da eventi musicali in cui si parlerà – tra gli altri argomenti – di clima, mobilità, diritti nel mondo del lavoro, industria e decarbonizzazione e moda sostenibile; tra gli ospiti ci saranno l'ex assessora Ilda Curti, il presidente del comitato Torino Respira Roberto Mezzalama, il segretario della Fiom Cgil Torino Edi Lazzi e il “guru” del vintage Baroneostu: “Vogliamo – proseguono – iniziare un percorso politico che possa svilupparsi nel quartiere e nella città”.

Comune “rimandato” sul clima

I Fridays, infine, non risparmiano critiche al Comune e alla Giunta Lo Russo: “Siamo - concludono – quasi a metà mandato, ma su alcuni argomenti non è stato fatto ancora nulla: parliamo della Ztl, della gestione di Gtt, del confronto sugli spazi verdi come il Meisino, la Pellerina e Comala, ma anche il rapporto poco chiaro con la Regione”.

Marco Berton

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU