Cultura e spettacoli - 14 maggio 2024, 09:45

Pesaggi afghani di una terra immaginata: l'opera di Farid Rahimi al Mao

La presentazione giovedì 23 maggio

Pesaggi afghani di una terra immaginata: l'opera di Farid Rahimi al Mao

AFGHANISTAN di Farid Rahimi è vincitore della dodicesima edizione dell’Italian Council del Ministero della Cultura. Il progetto, a cura di Luca Cerizza, è una video installazione a più canali. L’opera è il risultato di una lunga ricerca attraverso la quale l’artista ha riconnesso persone e memorie legate al paese di origine del padre dell’artista, l’Afghanistan appunto. Attraverso una serie di viaggi, incontri e dialoghi, Rahimi ha ricostruito una mappatura geografica ed emotiva di questa rete di contatti in un itinerario che va dall’Italia, alla Svizzera, alla Germania, fino agli Stati Uniti, per poi arrivare in Australia e Giappone.

Prima di essere acquisita dal MUFOCO di Milano-Cinisello Balsamo, l’opera sarà presentata presso le sedi dei partner europei: a Bolzano presso gli spazi di Ar/Ge Kunst, a Torino al MAO Museo d’Arte Orientale, a Berlino negli spazi SAVVY Contemporary di Archive Kabinett e.V.

 

La presentazione al MAO 

Giovedì 23 maggio ore 18

Paesaggi afghani di una terra immaginata

La presentazione prevede, oltre alla proiezione dell’opera AFGHANISTAN di Farid Rahimi, un talk a cui parteciperanno: Davide Quadrio, direttore del MAO; Luca Cerizza, curatore di progetto, Mohammad Dawood Tawana, esperto di relazioni internazionali, rifugiato in Italia dal 2021.

L’evento è ad accesso libero fino a esaurimento posti disponibili.

 

Per info: www.maotorino.it 

 

 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU