Economia e lavoro - 15 settembre 2021, 07:00

Come arredare un monolocale

In questa pratica guida potremmo scoprire insieme alcune dritte utili per arredare al meglio

Come arredare un monolocale

Come arredare un monolocale con gusto? Sono tantissime le persone che si pongono questa domanda. Nonostante l’avvento dell’emergenza sanitaria - con tutto quello che le ruota attorno - abbia modificato il mercato immobiliare per quanto riguarda la tipologia di alloggio richiesto, i monolocali sono sempre molto apprezzati. 

La cosa non deve sorprendere: dopotutto parliamo di soluzione abitative estremamente economiche, perfette per i single che, molto spesso, si trovano ad affrontare senza aiuti il costo della vita in grandi centri urbani.

Alla luce di ciò, è naturale chiedersi, ribadiamo, come arredare al meglio questi spazi abitativi. Nelle prossime righe, scopriamo assieme alcune dritte utili al proposito.


Funzionalità al centro

 

Arredare un monolocale può rivelarsi un’impresa creativa affascinante. I motivi sono diversi e tra questi è possibile citare l’importanza di trovare un equilibrio perfetto tra funzionalità, risparmio ed estetica. Per ottenere questo risultato, è il caso di focalizzarsi su mobili multi uso - vedremo meglio nelle prossime righe come e dove collocarli - ma anche su soluzioni facili da spostare al bisogno. 

Un esempio utile da chiamare in causa in queste situazioni è quello delle sedie da sistemare attorno al tavolo da pranzo. Acquistarle leggere è la soluzione migliore per non trovarsi in difficoltà nel momento in cui si ha la necessità di spostarle rapidamente in situazioni come l’organizzazione di una festa con gli amici.

Se non si trova nulla girando per i propri negozi preferiti, si può fare riferimento all’online. Il web è ormai un punto di riferimento basilare per chi vuole rendere più belli i propri spazi abitativi. Per rendersene conto, basta ricordare che nel 2020, anno record dell’e-commerce a causa dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti restrizioni, il mondo dell’arredamento e dell’home decor sono stati tra i settori più interessati dalla crescita del giro d’affari.

I negozi online da esplorare sono tantissimi: da Mohd con il suo shop di arredamento, ideale per chi ama i dettagli raffinati e ha budget rilevanti da investire in mobili e accessori, a proposte più economiche c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

Viva la luce naturale

 

La luce naturale è un’alleata preziosa quando si parla di arredamento dei monolocali. Permette infatti di far apparire l’ambiente meno angusto. Quali sono i consigli per valorizzarla? Si può, quando la legge lo consente, procedere a un allargamento delle finestre.

Nelle situazioni in cui non si ha modo di procedere per questa strada, è bene porre attenzione all’acquisto delle tende e sceglierle di colori chiari e di tessuti leggeri.

Specchio, specchio

 

Lo specchio è un altro punto di riferimento molto utile quando si parla di organizzazione dei dettagli estetici di un monolocale. Questo accessorio, infatti, può aiutare tantissimo a massimizzare la resa spaziale. 

Di idee per metterlo in primo piano ce ne sono diverse. Si può appendere un piccolo specchio alla porta - scelta originale ma con un suo perché - oppure appoggiarlo al pavimento.

Se lo specchio appoggiato al pavimento è posizionato davanti alla finestra aperta e da quest’ultima si gode di una piacevole vista su uno spazio verde, si può creare in casa una sorta di “effetto quadro” a dir poco meraviglioso.

Come dividere le aree 

 

Quando si parla dell’arredamento dei monolocali, un doveroso cenno deve essere dedicato alle modalità di divisione delle varie aree. Concentrarsi su questo aspetto è basilare. Oggi come oggi, la casa è anche un luogo dedicato al lavoro e separare, nonostante lo spazio contenuto, la zona smartworking dal resto della casa è molto utile.

Da non dimenticare è anche la necessità di “isolare” i metri quadri dedicati alla cucina, così da contenere la diffusione di odori. Come muoversi in questi casi? Le alternative sono diverse e tutte interessanti. 

Si va dalla parete in vetro fino alle librerie modulari (formate quasi sempre da cubi). Scegliendo quest’ultima opzione, si riesce anche ad apprezzare un notevole risparmio di spazio. Gli elementi d’arredo in questione, infatti, sono super versatili e possono essere utilizzati, evitando di comprare mobili più grandi, per ospitare libri, ma anche vasi con piante o elementi decorativi.

La magia del LED

 

L’effetto estetico che le luci a LED sono capaci di regalare è a dir poco meraviglioso! Bastano poche strisce posizionate nei punti giusti - p.e. sopra il piano di lavoro del lavandino - per regalare al proprio monolocale un’atmosfera a dir poco affascinante.

Come ben si sa, nel momento in cui si sceglie questa tipologia di illuminazione si opta per una soluzione amica dell’ambiente e del portafoglio.

La cucina a scomparsa

 

Un’alternativa alla cucina separata dal resto della casa da una parete in vetro è lo spazio a scomparsa. In questo caso, è bene scegliere le ante esterne facendo attenzione ad armonizzarle, sia dal punto di vista cromatico sia per quel che concerne i materiali, al resto dell’arredamento.

Per quanto riguarda la cucina vera e propria, il consiglio è quello di rivolgersi a un artigiano per personalizzarla e adattarla allo spazio che si ha a disposizione, senza il rischio di incorrere in situazioni fastidiose e di dover rinunciare a un dettaglio che si considera indispensabile in questa zona della casa.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU