Economia e lavoro - 18 ottobre 2021, 18:33

Il mondo economico torinese rende omaggio al nuovo sindaco: "Pronti al confronto per affrontare temi che non possono essere rimandati"

Dai sindacati alle piccole e medie imprese, fino al mondo del commercio, arrivano messaggi di congratulazioni a Stefano Lo Russo. Anche da sindaci e amministratori della cintura sud

Stefano Lo Russo nuovo sindaco di Torino

Il mondo economico torinese si rivolge già a Stefano Lo Russo, sindaco di Torino

Il mondo economico torinese manda congratulazioni, ma anche segnali e "appunti per l'agenda" al nuovo sindaco di Torino, Stefano Lo Russo. Passano poche ore dal termine dello scrutinio e sia le sigle datoriali, sia quelle sindacali, si fanno avanti.

Il mondo economico 

La tenacia, la serietà e la profonda conoscenza della Città e della macchina amministrativa hanno premiato il neo sindaco Stefano Lo Russo che ha conseguito un forte consenso pur in una situazione difficile per quanto riguarda l’affluenza alle urne dei torinesi - dice Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Torino e provincia -. La nostra Organizzazione sarà onorata di poter dialogare e confrontarsi su tutte le questioni più importanti per Torino e in particolare per i settori di nostra competenza".

Complimenti a Stefano Lo Russo che da oggi è il Sindaco della nostra città. Essere primo cittadino di Torino è certamente una grande responsabilità che deve essere assolta, soprattutto in questo periodo, con attenzione e serietà che, siamo sicuri, non mancheranno - commenta Corrado Alberto, presidente di API Torino -. Torino sta attraversando un periodo di grandi trasformazioni ma anche di grandi difficoltà. È necessario che il nuovo Sindaco lavori da subito per ridare competitività a questo territorio, per collegarlo al resto del Paese, per porlo nuovamente in primo piano nel contesto nazionale. Ed è auspicabile, adesso, che vengano messe da parte le posizioni preconcette e le contrapposizioni: si tratta di ridare un futuro alla nostra città e al nostro sistema produttivo. Attendiamo quindi da Lo Russo le prime azioni concrete oltre che il coinvolgimento di tutti gli attori economici e sociali del territorio”. 

Il mondo sindacale

Soddisfazione per la vittoria netta di Stefano Lo Russo "che non consegna Torino alla destra e permette di non tornare indietro sui diritti civili e di rimettere al centro lavoro e sviluppo", arriva dalla Cgil Torino. "Il primo punto sarà quello di recuperare il rapporto con il 58% dei cittadini che nel ballottaggio non ha votato, soprattutto nelle periferie. L’ascolto di queste settimane, la sedia nei mercati e nelle piazze, deve rimanere un tratto distintivo".

Una volta definita la nuova giunta - dichiara la segretaria generale della Cgil Torino, Enrica Valfrè - chiederemo da subito, con Cisl e Uil, un incontro per mettere al centro i temi della Vertenza Torino: difesa e rilancio della manifattura, a partire dall’auto e da ciò che sappiamo fare bene; cultura, conoscenza e welfare come strumento per ridurre le disuguaglianze e per creare lavoro”. Per la segretaria generale “il Comune può fare molto per proteggere coloro che sono più in difficoltà ma soprattutto per rilanciare una città in declino. La capacità di amministrare e la competenza, la concretezza del programma del centro sinistra, devono misurarsi con le parti sociali e con tutti coloro che vogliono mettersi a disposizione per la nostra città per costruire insieme. Un patto per il lavoro stabile, di qualità e sicuro”.

E dalla Cisl arrivano le parole di Domenico Lo Bianco, segretario generale della Cisl Torino-Canavese. “Nel congratularmi con Stefano Lo Russo per l’elezione a primo cittadino della Città, formulo a nome mio e  di tutta la Cisl dell’Area metropolitana gli auguri di un sereno e proficuo lavoro. Sono certo che il neo sindaco di Torino terrà fede agli impegni assunti in campagna elettorale, mettendo al centro della sua azione di governo il lavoro e la crescita e coinvolgendo tutti gli attori sociali ed economici della città per costruire insieme quel ‘Patto per il lavoro e lo sviluppo sostenibile’. Oltre a restituire una prospettiva di sviluppo al nostro territorio è fondamentale rendere Torino più inclusiva, più attrattiva e solidale”.

Sindaci e amministratori

Anche sindaci e amministratori della cintura sud di Torino non hanno mancato di far arrivare a Lo Russo le loro congratulazioni. "Con Torino più forte, anche la zona Sud è più forte", ha dichiarato il sindaco di Moncalieri Paolo Montagna. "Abbiamo bisogno di politiche condivise su tanti temi, a partire da lavoro, salute e ambiente, e noi ci siamo. Negli ultimi cinque anni abbiamo sentito forte la mancanza di un Sindaco metropolitano e per fortuna da oggi inizia una nuova stagione. La rete dei sindaci del territorio è fondamentale per affrontare le prossime sfide, a partire dai progetti legati al PNRR".

"Congratulazioni Stefano per questo netto risultato e auguri di buon lavoro a Torino e in città metropolitana dove, sono certo, non mancherà la sinergia con la rete dei sindaci costruita in questi anni", ha detto il primo cittadino di Nichelino Giampiero Tolardo. "Come Assessore della più grande città della provincia di Torino, con Delega alle relazioni con Citta’ metropolitana, come Referente da Moncalieri per il suo Comitato elettorale, esprimo la mia più grande soddisfazione per il successo di Stefano Lo Russo", ha fatto sapere l'assessore alla Cultura di Moncalieri Laura Pompeo.

"La sua vittoria e il suo ruolo corrispondono senza dubbio a un vantaggio anche per la nostra Città e per tutta l’area sud. Auspico con lui una forte collaborazione, in particolare per quanto riguarda la cultura e gli eventi (di fatto poco seguiti da Torino in questi ultimi cinque anni)".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU