Moncalieri - 01 maggio 2022, 10:40

Moncalieri, Fabri Fibra primo nome dell'edizione 2022 di Ritmika

Il 10 settembre al Palaexpo prima e unica data piemontese del rapper

fabri fibra

Moncalieri, Fabri Fibra primo nome dell'edizione 2022 di Ritmika

Tornato lo scorso settembre, dopo cinque anni di assenza, con una nuova formula e nella rinnovata location del Palexpo, Ritmika è pronta a tornare a far ballare i ragazzi di Moncalieri e non solo. E lo fa lanciando in anteprima il nome del primo grande ospite dell'edizione 2022: Fabri Fibra.

Appuntamento il 10 settembre

L'annuncio lo ha fatto l'assessore Davide Guida, anima e motore del ritorno della kermesse musicale nella Città del Proclama. Vent’anni dopo la pubblicazione del suo primo album “Turbe Giovanili” e 5 anni dopo l’ultimo disco “Fenomeno”, Fabri Fibra esce con “Caos”, il decimo lavoro, già disco di platino, che sancisce il ritorno sul palco del rapper italiano da oltre 1 milione di copie vendute, considerato da pubblico e critica un pilastro della cultura Hip Hop del nostro paese.

L’unica data piemontese del “Caos Live, Festival 2022” è in programma il 10 settembre a Ritmika, il festival musicale della creatività e della sperimentazione di Moncalieri che annuncia proprio con Fabri Fibra la nuova edizione.

Subito un "Caos" di successo

“Caos”, che ha colmato un’attesa lunga 5 anni, è stato pubblicato lo scorso 18 marzo e ha ottenuto ottimi riscontri di pubblico e critica debuttando fin da subito in vetta alle classifiche ufficiali di album e vinili. “Caos” è stato il terzo miglior debutto a livello mondiale su Spotify e tutte le tracce del disco si sono posizionate nelle prime 25 posizioni della Top50 di Spotify Italia. Per Amazon Music, piazzandosi in vetta alla classifica degli album più ascoltati in Italia, “Caos” ha segnato il miglior ingresso per un album nel 2022 e il secondo miglior esordio di sempre nella storia della piattaforma.

Da Gino Paolo a Colapesce e Dimartino

L’album si apre  e chiude con un intro  (che si apre con la voce di Gino Paoli che canta “Il cielo in una stanza”) e un outro (“qualcosa che ormai non si fa più dato che nessuno ascolta più i dischi per intero”) che prima tracciano il punto della situazione raccontando in pochi versi tutta la discografia di Fibra fino ad oggi e poi chiudono il disco ringraziando tutti quelli che hanno collaborato alla sua nascita, raccogliendo come in un puzzle, Guè e Salmo, Marracash, Colapesce e Dimartino, Francesca Michielin, Rose Villain, Ketama126, Neffa, Lazza, Madame e Maurizio Carucci degli Ex-Otago, artisti chiamati da Fibra a collaborare a questo decimo disco della sua carriera perché “le canzoni mi sembrava avessero bisogno di loro per essere complete”.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU